1Di Davide.(Alef) A te, Signore, innalzo l’anima mia,
2(Bet) mio Dio, in te confido:che io non resti deluso!Non trionfino su di me i miei nemici!
3(Ghimel) Chiunque in te spera non resti deluso;sia deluso chi tradisce senza motivo.
4(Dalet) Fammi conoscere, Signore, le tue vie,insegnami i tuoi sentieri.
5(He) Guidami nella tua fedeltà e istruiscimi,perché sei tu il Dio della mia salvezza;(Vau) io spero in te tutto il giorno.
6(Zain) Ricòrdati, Signore, della tua misericordiae del tuo amore, che è da sempre.
7(Het) I peccati della mia giovinezzae le mie ribellioni, non li ricordare:ricòrdati di me nella tua misericordia,per la tua bontà, Signore.
8(Tet) Buono e retto è il Signore,indica ai peccatori la via giusta;
9(Iod) guida i poveri secondo giustizia,insegna ai poveri la sua via.
10(Caf) Tutti i sentieri del Signore sono amore e fedeltàper chi custodisce la sua alleanza e i suoi precetti.
11(Lamed) Per il tuo nome, Signore,perdona la mia colpa, anche se è grande.
12(Mem) C’è un uomo che teme il Signore?Gli indicherà la via da scegliere.
13(Nun) Egli riposerà nel benessere,la sua discendenza possederà la terra.
14(Samec) Il Signore si confida con chi lo teme:gli fa conoscere la sua alleanza.
15(Ain) I miei occhi sono sempre rivolti al Signore,è lui che fa uscire dalla rete il mio piede.
16(Pe) Volgiti a me e abbi pietà,perché sono povero e solo.
17(Sade) Allarga il mio cuore angosciato,liberami dagli affanni.
18Vedi la mia povertà e la mia faticae perdona tutti i miei peccati.
19(Res) Guarda i miei nemici: sono molti,e mi detestano con odio violento.
20(Sin) Proteggimi, portami in salvo;che io non resti deluso,perché in te mi sono rifugiato.
21(Tau) Mi proteggano integrità e rettitudine,perché in te ho sperato.
22O Dio, libera Israeleda tutte le sue angosce.


Note:

Sal 25,7:i peccati della mia giovinezza: il TM aggiunge: «e le mie trasgressioni», doppione om. da sir.; - per la tua bontà, Signore: BJ mette questo stico dopo v 5c.

Sal 25,9:ai poveri: con il TM che però ripete «umili»; BJ con sir. ha: «infelici».

Sal 25,13:Alla convinzione ereditata dai saggi di Israele, che una ricompensa terrena è accordata al giusto, si aggiunge qui la speranza dei giudei, ritornati dall'esilio, nel pieno godimento del paese degli antenati.

Sal 25,14:Piuttosto che il mistero divino (Sap 2,22) bisogna intendere qui l'intimità con Dio (Sal 73,28; Pr 3,32 , Gb 29,5 , Es 33,20+), unita alla conoscenza delle cose divine (Ger 16,21; Ger 31,34; Os 6,6).

Sal 25,17:Allevia: BJ congettura: «allenta»; il TM ha: «hanno allentato».

Sal 25,21(b):BJ aggiunge con i LXX: «Jahve»; omesso dal TM.

Sal 25,22:Questo v, che è in sovrappiù nella serie alfabetica, può essere una antifona liturgica postesilica (cf. Sal 34,23).

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online