Scrutatio

Thursday, 18 April 2024 - San Galdino ( Letture di oggi)

Salmi 37


font
NOVA VULGATABIBBIA
1 David.
ALEPH. Noli aemulari in malignantibus
neque zelaveris facientes iniquitatem,
1 'Di Davide.'

Alef. Non adirarti contro gli empi
non invidiare i malfattori.
2 quoniam tamquam fenum velociter arescent
et quemadmodum herba virens decident.
2 Come fieno presto appassiranno,
cadranno come erba del prato.

3 BETH. Spera in Domino et fac bonitatem,
et inhabitabis terram et pasceris in fide.
3 Bet. Confida nel Signore e fa' il bene;
abita la terra e vivi con fede.
4 Delectare in Domino,
et dabit tibi petitiones cordis tui.
4 Cerca la gioia del Signore,
esaudirà i desideri del tuo cuore.

5 GHIMEL. Committe Domino viam tuam et spera in eo,
et ipse faciet;
5 Ghimel. Manifesta al Signore la tua via,
confida in lui: compirà la sua opera;
6 et educet quasi lumen iustitiam tuam
et iudicium tuum tamquam meridiem.
6 farà brillare come luce la tua giustizia,
come il meriggio il tuo diritto.

7 DALETH. Quiesce in Domino et exspecta eum;
noli aemulari in eo, qui prosperatur in via sua,
in homine, qui molitur insidias.
7 Dalet. Sta' in silenzio davanti al Signore e spera in lui;
non irritarti per chi ha successo,
per l'uomo che trama insidie.
8 HE. Desine ab ira et derelinque furorem,
noli aemulari, quod vertit ad malum,
8 He. Desisti dall'ira e deponi lo sdegno,
non irritarti: faresti del male,
9 quoniam qui malignantur, exterminabuntur,
sustinentes autem Dominum ipsi hereditabunt terram.
9 poiché i malvagi saranno sterminati,
ma chi spera nel Signore possederà la terra.

10 VAU. Et adhuc pusillum et non erit peccator,
et quaeres locum eius et non invenies.
10 Vau. Ancora un poco e l'empio scompare,
cerchi il suo posto e più non lo trovi.
11 Mansueti autem hereditabunt terram
et delectabuntur in multitudine pacis.
11 I miti invece possederanno la terra
e godranno di una grande pace.

12 ZAIN. Insidiabitur peccator iusto
et stridebit super eum dentibus suis.
12 Zain. L'empio trama contro il giusto,
contro di lui digrigna i denti.
13 Dominus autem irridebit eum,
quoniam prospicit quod veniet dies eius.
13 Ma il Signore ride dell'empio,
perché vede arrivare il suo giorno.

14 HETH. Gladium evaginaverunt peccatores,
intenderunt arcum suum,
ut deiciant pauperem et inopem,
ut trucident recte ambulantes in via.
14 Het. Gli empi sfoderano la spada
e tendono l'arco
per abbattere il misero e l'indigente,
per uccidere chi cammina sulla retta via.
15 Gladius eorum intrabit in corda ipsorum,
et arcus eorum confringetur.
15 La loro spada raggiungerà il loro cuore
e i loro archi si spezzeranno.

16 TETH. Melius est modicum iusto
super divitias peccatorum multas,
16 Tet. Il poco del giusto è cosa migliore
dell'abbondanza degli empi;
17 quoniam brachia peccatorum conterentur,
confirmat autem iustos Dominus.
17 perché le braccia degli empi saranno spezzate,
ma il Signore è il sostegno dei giusti.

18 IOD. Novit Dominus dies immaculatorum,
et hereditas eorum in aeternum erit.
18 Iod. Conosce il Signore la vita dei buoni,
la loro eredità durerà per sempre.
19 Non confundentur in tempore malo
et in diebus famis saturabuntur.
19 Non saranno confusi nel tempo della sventura
e nei giorni della fame saranno saziati.

20 CAPH. Quia peccatores peribunt,
inimici vero Domini ut decor camporum deficient,
quemadmodum fumus deficient.
20 Caf. Poiché gli empi periranno,
i nemici del Signore appassiranno
come lo splendore dei prati,
tutti come fumo svaniranno.
21 LAMED. Mutuatur peccator et non solvet,
iustus autem miseretur et tribuet.
21 Lamed. L'empio prende in prestito e non restituisce,
ma il giusto ha compassione e dà in dono.

22 Quia benedicti eius hereditabunt terram,
maledicti autem eius exterminabuntur.
22 Chi è benedetto da Dio possederà la terra,
ma chi è maledetto sarà sterminato.
23 MEM. A Domino gressus hominis confirmantur,
et viam eius volet.
23 Mem. Il Signore fa sicuri i passi dell'uomo
e segue con amore il suo cammino.
24 Cum ceciderit, non collidetur,
quia Dominus sustentat manum eius.
24 Se cade, non rimane a terra,
perché il Signore lo tiene per mano.

25 NUN. Iunior fui et senui
et non vidi iustum derelictum
nec semen eius quaerens panem.
25 Nun. Sono stato fanciullo e ora sono vecchio,
non ho mai visto il giusto abbandonato
né i suoi figli mendicare il pane.
26 Tota die miseretur et commodat,
et semen illius in benedictione erit.
26 Egli ha sempre compassione e dà in prestito,
per questo la sua stirpe è benedetta.

27 SAMECH. Declina a malo et fac bonum,
et inhabitabis in saeculum saeculi,
27 Samech. Sta' lontano dal male e fa' il bene,
e avrai sempre una casa.
28 quia Dominus amat iudicium
et non derelinquet sanctos suos.
AIN. Iniusti in aeternum disperibunt,
et semen impiorum exterminabitur.
28 Perché il Signore ama la giustizia
e non abbandona i suoi fedeli;
Ain. gli empi saranno distrutti per sempre
e la loro stirpe sarà sterminata.
29 Iusti autem hereditabunt terram
et inhabitabunt in saeculum saeculi super eam.
29 I giusti possederanno la terra
e la abiteranno per sempre.

30 PHE. Os iusti meditabitur sapientiam,
et lingua eius loquetur iudicium;
30 Pe. La bocca del giusto proclama la sapienza,
e la sua lingua esprime la giustizia;
31 lex Dei eius in corde ipsius,
et non vacillabunt gressus eius.
31 la legge del suo Dio è nel suo cuore,
i suoi passi non vacilleranno.
32 SADE. Considerat peccator iustum
et quaerit mortificare eum;
32 L'empio spia il giusto
e cerca di farlo morire.
33 Dominus autem non derelinquet eum in manibus eius
nec damnabit eum, cum iudicabitur illi.
33 Il Signore non lo abbandona alla sua mano,
nel giudizio non lo lascia condannare.

34 COPH. Exspecta Dominum et custodi viam eius,
et exaltabit te, ut hereditate capias terram;
cum exterminabuntur peccatores, videbis.
34 Kof. Spera nel Signore e segui la sua via:
ti esalterà e tu possederai la terra
e vedrai lo sterminio degli empi.
35 RES. Vidi impium superexaltatum
et elevatum sicut cedrum virentem;
35 Res. Ho visto l'empio trionfante
ergersi come cedro rigoglioso;
36 et transivi, et ecce non erat,
et quaesivi eum, et non est inventus.
36 sono passato e più non c'era,
l'ho cercato e più non si è trovato.

37 SIN. Observa innocentiam et vide aequitatem,
quoniam est posteritas homini pacifico.
37 Sin. Osserva il giusto e vedi l'uomo retto,
l'uomo di pace avrà una discendenza.
38 Iniusti autem disperibunt simul,
posteritas impiorum exterminabitur.
38 Ma tutti i peccatori saranno distrutti,
la discendenza degli empi sarà sterminata.
39 TAU. Salus autem iustorum a Domino,
et protector eorum in tempore tribulationis.
39 Tau. La salvezza dei giusti viene dal Signore,
nel tempo dell'angoscia è loro difesa;
40 Et adiuvabit eos Dominus et liberabit eos
et eruet eos a peccatoribus et salvabit eos,
quia speraverunt in eo.
40 il Signore viene in loro aiuto e li scampa,
li libera dagli empi e dà loro salvezza,
perché in lui si sono rifugiati.