Scrutatio

Thursday, 29 February 2024 - Sant' Augusto Chapdelaine ( Letture di oggi)

Salmi 132


font
NOVA VULGATABIBBIA
1 Canticum ascensionum.
Memento, Domine, David
et omnis mansuetudinis eius,
1 'Canto delle ascensioni.'

Ricordati, Signore, di Davide,
di tutte le sue prove,
2 quia iuravit Domino,
votum vovit Potenti Iacob:
2 quando giurò al Signore,
al Potente di Giacobbe fece voto:
3 “ Non introibo in tabernaculum domus meae,
non ascendam in lectum strati mei,
3 "Non entrerò sotto il tetto della mia casa,
non mi stenderò sul mio giaciglio,
4 non dabo somnum oculis meis
et palpebris meis dormitationem,
4 non concederò sonno ai miei occhi
né riposo alle mie palpebre,
5 donec inveniam locum Domino,
tabernaculum Potenti Iacob ”.
5 finché non trovi una sede per il Signore,
una dimora per il Potente di Giacobbe".

6 Ecce audivimus eam esse in Ephratha,
invenimus eam in campis Iaar.
6 Ecco, abbiamo saputo che era in Èfrata,
l'abbiamo trovata nei campi di Iàar.
7 Ingrediamur in tabernaculum eius,
adoremus ad scabellum pedum eius. -
7 Entriamo nella sua dimora,
prostriamoci allo sgabello dei suoi piedi.

8 Surge, Domine, in requiem tuam,
tu et arca fortitudinis tuae.
8 Alzati, Signore, verso il luogo del tuo riposo,
tu e l'arca della tua potenza.
9 Sacerdotes tui induantur iustitiam,
et sancti tui exsultent.
9 I tuoi sacerdoti si vestano di giustizia,
i tuoi fedeli cantino di gioia.
10 Propter David servum tuum
non avertas faciem christi tui.
10 Per amore di Davide tuo servo
non respingere il volto del tuo consacrato.

11 Iuravit Dominus David veritatem
et non recedet ab ea:
“ De fructu ventris tui
ponam super sedem tuam.
11 Il Signore ha giurato a Davide
e non ritratterà la sua parola:
"Il frutto delle tue viscere
io metterò sul tuo trono!

12 Si custodierint filii tui testamentum meum
et testimonia mea, quae docebo eos,
filii eorum usque in saeculum
sedebunt super sedem tuam ”.
12 Se i tuoi figli custodiranno la mia alleanza
e i precetti che insegnerò ad essi,
anche i loro figli per sempre
sederanno sul tuo trono".

13 Quoniam elegit Dominus Sion,
desideravit eam in habitationem sibi:
13 Il Signore ha scelto Sion,
l'ha voluta per sua dimora:
14 “ Haec requies mea in saeculum saeculi;
hic habitabo, quoniam desideravi eam.
14 "Questo è il mio riposo per sempre;
qui abiterò, perché l'ho desiderato.

15 Cibaria eius benedicens benedicam,
pauperes eius saturabo panibus.
15 Benedirò tutti i suoi raccolti,
sazierò di pane i suoi poveri.
16 Sacerdotes eius induam salutari,
et sancti eius exsultatione exsultabunt.
16 Rivestirò di salvezza i suoi sacerdoti,
esulteranno di gioia i suoi fedeli.

17 Illic germinare faciam cornu David,
parabo lucernam christo meo.
17 Là farò germogliare la potenza di Davide,
preparerò una lampada al mio consacrato.
18 Inimicos eius induam confusione,
super ipsum autem efflorebit diadema eius ”.
18 Coprirò di vergogna i suoi nemici,
ma su di lui splenderà la corona".