1Lungo i fiumi di Babilonia,là sedevamo e piangevamoricordandoci di Sion.
2Ai salici di quella terraappendemmo le nostre cetre,
3perché là ci chiedevano parole di cantocoloro che ci avevano deportato,allegre canzoni, i nostri oppressori:«Cantateci canti di Sion!».
4Come cantare i canti del Signorein terra straniera?
5Se mi dimentico di te, Gerusalemme,si dimentichi di me la mia destra;
6mi si attacchi la lingua al palatose lascio cadere il tuo ricordo,se non innalzo Gerusalemmeal di sopra di ogni mia gioia.
7Ricòrdati, Signore, dei figli di Edom,che, nel giorno di Gerusalemme,dicevano: «Spogliatela, spogliatelafino alle sue fondamenta!».
8Figlia di Babilonia devastatrice,beato chi ti renderà quanto ci hai fatto.
9Beato chi afferrerà i tuoi piccolie li sfracellerà contro la pietra.
Gen Es Lv Nm Dt Gs Gdc Rt 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Ne Tb Gdt Est 1Mac 2Mac Gb Sal Pr Qo Ct Sap Sir Is Ger Lam Bar Ez Dn Os Gl Am Abd Gn Mi Na Ab Sof Ag Zc Ml Mt Mc Lc Gv At Rm 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tt Fm Eb Gc 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd Ap