1'Salmo. Di Davide'.
Signore, chi abiterà nella tua tenda?
Chi dimorerà sul tuo santo monte?

2Colui che cammina senza colpa,
agisce con giustizia e parla lealmente,
3non dice calunnia con la lingua,
non fa danno al suo prossimo
e non lancia insulto al suo vicino.

4Ai suoi occhi è spregevole il malvagio,
ma onora chi teme il Signore.
Anche se giura a suo danno, non cambia;
5presta denaro senza fare usura,
e non accetta doni contro l'innocente.
Colui che agisce in questo modo
resterà saldo per sempre.


Note:

Sal 15:Compendio di morale, cf. i precetti del decalogo, Es 20,1+ .

Sal 15,1:Il santuario di Gerusalemme prende talvolta il nome di «tenda», a immagine dell'antico santuario del deserto, rievocato ogni anno dalla festa delle capanne (Es 23,14+).

Sal 15,4:chi teme il Signore: coloro che gli sono fedeli e sottomessi. L'espressione, frequente nei salmi, è sinonima di: fedele, pio, devoto. Essa designerà più tardi i simpatizzanti del giudaismo (cf. At 2,11+; At 10,2+).

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online