Scrutatio

Wenesday, 17 July 2024 - San Alessio ( Letture di oggi)

Siracide 1


font

La sapienza vien da Dio

1Ogni sapienza vien dal Signore Dio, ed è stata sempre con lui, anche avanti i secoli.2Chi ha contato l'arena del mare, le gocce della pioggia, i giorni dei secoli? L'altezza del cielo, l'ampiezza della terra, la profondità dell'abisso chi l'ha misurata?3La sapienza di Dio, che è avanti tutte le cose, chi l'ha penetrata?4La sapienza fu creata prima di tutte le cose, e la prudente intelligenza esiste da tutti i tempi.5Fonte della Sapienza è il Verbo di Dio in cielo, e le sue vie sono i comandamenti eterni.6La radice della sapienza a chi mai fu rivelata? E le sue finezze chi le conobbe?7La disciplina della sapienza a chi fu rivelata e manifestata? E le molte sue vie chi le comprese?8Uno solo: l'Altissimo creatore Onnipotente, Re potente e oltremodo terribile, assiso sul suo trono, Dio dominatore.9Egli l'ha creata nello Spirito Santo l'ha veduta, l'ha numerata, l'ha misurata,10l'ha diffusa in tutte le sue opere, sopra ogni mortale in proporzione del dono che ne ha fatto, e l'ha donata a quelli che lo amano.

Vantaggi dei timori di Dio, via alla sapienza

11Il timor del Signore è una gloria e un vanto, è gioia e corona d'allegrezza.12Il timor del Signore allieterà il cuore, darà letizia, contento e lunga vita.13Chi teme il Signore si troverà bene negli ultimi momenti, e nel giorno della sua morte sarà benedetto.14L'amor di Dio è gloriosa sapienza.15Quelli ai quali essa si mostra l'amano appena l'han vista e ne han conosciute le grandi opere.16Il principio della sapienza è il timor del Signore, che coi fedeli è creato nel seno materno, accompagna le donne elette, e si riconosce nei giusti e nei fedeli.17Il timore del Signore è la religiosità della scienza.18La religione custodisce e giustifica il cuore e gli dona giocondità e contento.19Chi teme il Signore sarà felice e sarà benedetto nel giorno della sua morte.20La pienezza della sapienza sta nel temere il Signore.21Essa ricolma dei suoi frutti, riempie tutta la casa dell'uomo dei suoi prodotti, e i magazzini dei suoi tesori.22Il timor del Signore è la corona della sapienza; riempie di pace e di frutti di salute.23Egli conosce la sapienza e la calcola: l'uno e l'altra son doni di Dio.24La sapienza di stribuisce scienza e intelligenza prudente, ed esalta la gloria di chi la possiede.25Radice della sapienza è il timor del Signore, i suoi rami son di lunga durata.26Nei tesori della scienza v'è l'intelligenza e la religiosità della scienza, ma per i peccatori la sapienza è oggetto d'esecrazione.27Il timor del Signore scaccia il peccato.28Colui che è senza timore non potrà esser giustificato, perchè la foga della sua collera ne sarà la rovina.29Il paziente avrà da soffrire per un po' di tempo, e poi gli sarà resa la gioia.30Il buon senso per un pezzo terrà chiuse le parole dell'uomo, ma le labbra di molti ne loderanno la prudenza.31Nei tesori della sapienza vi son le massime istruttive;32ma la pietà verso Dio è in abbominio presso il peccatore.33Figliolo, se desideri la sapienza, conserva la giustizia, e Dio te la darà.34Chè il timore del Signore è sapienza e disciplina, e ciò che piace a lui35è la fede e la mansuetudine. Egli ne riempirà i tesori.36Guardati dal non credere al timore del Signore, e dall'accostarti a lui con cuore doppio.37Non essere ipocrita nel cospetto degli uomini, e non esser di scandalo coi tuoi labbri.38veglia su di essi, per non cadere e per non tirarti addosso l'infamia.39Chè Dio non riveli ciò che tu nascondi, e non ti conqui da in mezzo all'assemblea,40per esserti accostato con malignità al Signore, con cuore pieno d'in ganno e di frode.