Scrutatio

Tuesday, 25 June 2024 - San Guglielmo ( Letture di oggi)

Lettera agli Efesini 6


font

Doveri dei figli, dei padri, dei servi e dei padroni

1Figlioli, obbedite ai vostri genitori nel Signore; ciò è giusto:2« Onora il tuo padre e la tua madre » è il primo comandamento accompagnato da promessa:3affinchè tu sia felice e viva lunga­mente sulla terra ».4E voi, padri, non irritate i vostri figlioli, ma allevateli nella disciplina e negli ammonimenti del Signore.5Servi, obbedite a quelli che secondo la carne vi sono padroni, con rispetto e timore, nella semplicità del vostro cuore, come a Cristo,6servendo non all'occhio quasi per piacere agli uomini, ma come servi di Cristo, facendo di cuore la volontà di Dio,7e servendo con affezione, come se si trattasse del Signore e non di uomini,8ben sapendo che ciascuno, servo o libero che sia, riceverà dal Signore la ricompensa di ciò che avrà fatto di bene.9É voi, o padroni, fate altrettanto riguardo ad essi, astenendovi dalle minacce, ben sapendo che il padrone loro e vostro è nei cieli e che davanti ad esso non ci sono preferenze personali.

Le armi del cristiano nella lotta spirituale

10Del resto, o fratelli, diventate forti nel Signore e nella sua virtù potente.11Rivestitevi del­l'armatura di Dio per poter re­sistere alle insidie del diavolo;12perchè non abbiamo da com­battere colla carne o col sangue, ma contro i principi e le potestà, contro i dominatori di questo mondo tenebroso, contro i mali­gni spiriti dell'aria.13Prendete quindi l'armatura di Dio, per poter resistere nel giorno cattivo, e, in tutto perfetti, restar vittoriosi.14State dunque saldi, cingendo il vostro fianco colla verità, vestiti della corazza della giustizia,15avendo i piedi calzati in preparazione al Vangelo di pace.16Prendete sopra tutto lo scudo della fede, col quale possiate estinguere tutti gli infocati dardi del maligno.17Prendete ancora l'elmo della saldezza e la spada dello spirito, cioè la Parola di Dio.18E pregate continuamente in spirito, con ogni sorta di preghiere e di suppliche, e nello stesso spirito vegliate pregando con incessante perseveranza per tutti i santi,19ed anche per me, affinchè quando parlo mi sia data la parola per manifestare francamente il mistero del Vangelo,20del quale sono un ambasciatore in catena, affinchè ne parli col coraggio che è conve­niente.

La missione di Tichico

21Ora, affinchè voi pure siate informati riguardo alle mie cose, a ciò che faccio, tutto vi notifi­cherà Tichico, carissimo fratello e ministro fedele nel Signore.22Ve l'ho mandato appunto per farvi conoscere le mie cose e per­ chè egli consoli i vostri cuori.

Saluti finali

23Pace ai fratelli e carità e fede da Dio Padre e dal Signore Gesù Cristo.24La grazia sia con tutti quelli che, senza lasciarsi corrompere, amano il Signore nostro Gesù Cristo. Così sia.