Scrutatio

Thursday, 13 June 2024 - Sant´Antonio da Padova ( Letture di oggi)

Proverbi 1


font

Prologo

1Sentenze di Salomone, figlio di David, re d'Israele, I.2per conoscere la sapienza e la disciplina,3per capire le parole della prudenza, per ricevere l'istruzione della dottrina, la giustizia, il giudizio, l'equità,4in modo che i piccoli diventino accorti e i giovanetti abbiano conoscenza e riflessione.5Il saggio ascoltando diventerà più saggio, e l'intelligente possederà il modo di regolarsi,6comprenderà le sentenze e le loro interpretazioni, le parole dei saggi e i loro enimrni.7Il timor del Signore è il principio della sapienza; gli stolti disprezzano la sapienza e la dottrina.

Esortazione alla fuga dei cattivi

8Ascolta, o figlio, le istruzioni di tuo padre, e non dimenticare gl'insegnamenti di tua madre,9e avrai sul capo una corona e al collo una collana.10Figlio mio, se i cattivi ti volessero sedurre, non cedere.11Se dicono: « Vien con noi, insidiamo alla vita, tendiamo lacci all'innocente, che a nulla vale,12ingoiamolo vivo, come fa l'Abisso, tutto intero, come sceso nella fossa:13troveremo ogni sorta di ricchezze, empiremo di spoglie le nostre case;14unisci la tua sorte alla nostra, non ci sia fra noi tutti che Lina sola borsa»,15figlio mio, non andar con loro, tieni lontani i tuoi passi dalla loro strada;16perché i loro piedi corrono al male e si affrettano a sparger del sangue.17Ma indarno si tende la rete davanti agli occhi dei pennuti uccelli;18ed è contro la propria vita che essi tendono insidie, è contro l'anima propria che tramano.19Così va a finire l'avarizia: a toglier la vita di chi l'ha addosso.

Esortazione alla sapienza

20La sapienza grida per le vie. alza la sua voce sulle piazze,21si fa sentire nei crocicchi affollati, alle porte della città proferisce le sue parole, e dice:22« Fino a quando, o fanciulli, amerete la fanciullaggine, gli stolti brameranno ciò che li rovina, e gl'insensati odieranno la scienza?23Volgetevi ai miei rimproveri. Ecco comunicherò a voi il mio spirito e vi dichiarerò le mie parole.24Siccome vi ho chiamati, e non siete voluti venire, ho stesa la mia mano, e nessuno ci ha badato,25e avete disprezzati tutti i miei consigli, e non avete voluto sapere delle mie ammonizioni,26anch'io riderò nella vostra rovina, e vi schernirò quando vi assalirà il terrore,27quando vi piomberà addosso la sventura, quando come turbine vi sorprenderà la morte, quando verrà sopra di voi la tribolazione e l'angoscia.28Allora mi chiameranno, ma io non risponderò; mi cercheranno con premura, ma non mi troveranno.29Perchè ebbero in odio la disciplina e non vollero saperne del timore del Signore,30non stettero al mio consiglio e malignarono ogni mia correzione,31perciò mangeranno i frutti della loro condotta, e si sazieranno dei propri consigli.32L'indocilità di questi fanciulli sarà la loro morte, e la prosperità degli stolti li manderà in rovina.33Ma chi mi ascolta vivrà tranquillo nell'abbondanza di ogni bene, senza alcun male.