1Questa è la discendenza dei figli di Noè: Sem, Cam e Iafet, ai quali nacquero figli dopo il diluvio.
2I figli di Iafet: Gomer, Magog, Madai, Iavan, Tubal, Mesech e Tiras.
3I figli di Gomer: Àskenaz, Rifat e Togarma.
4I figli di Iavan: Elisa, Tarsis, quelli di Cipro e quelli di Rodi.
5Da costoro derivarono le nazioni disperse per le isole nei loro territori, ciascuno secondo la propria lingua e secondo le loro famiglie, nelle loro nazioni.
6I figli di Cam: Etiopia, Egitto, Put e Canaan.
7I figli di Etiopia: Seba, Avìla, Sabta, Raama e Sàbteca.
I figli di Raama: Saba e Dedan.
8Ora Etiopia generò Nimrod: costui cominciò a essere potente sulla terra.
9Egli era valente nella caccia davanti al Signore, perciò si dice: "Come Nimrod, valente cacciatore davanti al Signore". 10L'inizio del suo regno fu Babele, Uruch, Accad e Calne, nel paese di Sennaar. 11Da quella terra si portò ad Assur e costruì Ninive, Recobot-Ir e Càlach 12e Resen tra Ninive e Càlach; quella è la grande città.
13Egitto generò quelli di Lud, Anam, Laab, Naftuch, 14Patros, Casluch e Caftor, da dove uscirono i Filistei.
15Canaan generò Sidone, suo primogenito, e Chet 16e il Gebuseo, l'Amorreo, il Gergeseo, 17l'Eveo, l'Archita e il Sineo, 18l'Arvadita, il Semarita e l'Amatita. In seguito si dispersero le famiglie dei Cananei. 19Il confine dei Cananei andava da Sidone in direzione di Gerar fino a Gaza, poi in direzione di Sòdoma, Gomorra, Adma e Zeboim, fino a Lesa. 20Questi furono i figli di Cam secondo le loro famiglie e le loro lingue, nei loro territori e nei loro popoli.
21Anche a Sem, padre di tutti i figli di Eber, fratello maggiore di Jafet, nacque una discendenza.
22I figli di Sem: Elam, Assur, Arpacsad, Lud e Aram.
23I figli di Aram: Uz, Cul, Gheter e Mas.
24Arpacsad generò Selach e Selach generò Eber. 25A Eber nacquero due figli: uno si chiamò Peleg, perché ai suoi tempi fu divisa la terra, e il fratello si chiamò Joktan.
26Joktan generò Almodad, Selef, Ascarmavet, Jerach, 27Adòcam, Uzal, Dikla, 28Obal, Abimaèl, Saba, 29Ofir, Avìla e Ibab. Tutti questi furono i figli di Joktan; 30la loro sede era sulle montagne dell'oriente, da Mesa in direzione di Sefar.
31Questi furono i figli di Sem secondo le loro famiglie e le loro lingue, nei loro territori, secondo i loro popoli.
32Queste furono le famiglie dei figli di Noè secondo le loro generazioni, nei loro popoli. Da costoro si dispersero le nazioni sulla terra dopo il diluvio.


Note:

Gen 10:Sotto la forma di un quadro genealogico, questo c presenta una tavola dei popoli, raggruppati meno secondo le loro affinità etniche che secondo i loro rapporti storici e geografici: i figli di Iafet popolano l'Asia Minore e le isole del Mediterraneo: i figli di Cam i paesi del sud: Egitto, Etiopia, Arabia; e Canaan è unito a loro in ricordo della dominazione egiziana su questo paese: tra questi due gruppi sono i figli di Sem: elamiti, assiri, aramei, e gli antenati degli ebrei. Il quadro è sacerdotale, salvo elementi jahvisti (vv 18-19.21.24-30) che vi apportano alcune modifiche. Riassumendo le cognizioni sul mondo abitato che si potevano avere in Israele, nei secoli VIII-VII a.C., il testo afferma l'unità della specie umana, divisa in gruppi a partire da un ceppo comune. Questa dispersione si presenta (Gen 10,32) come compimento della benedizione di Gen 9,1 . Il racconto jahvista della torre di Babele (Gen 11,1-9) darà una risonanza meno favorevole; ma tali sono gli aspetti complementari di una storia del mondo alla quale concorrono la potenza di Dio e la malizia degli uomini.

Gen 10,5:Le isole e le coste del Mediterraneo. Dopo nazioni, BJ in base ai vv 20 e 31 inserisce: «tali furono i figli di Iafet» parole omesse dal TM.

Gen 10,8:Nimrod: figura popolare (il v 9 enunzia un proverbio) dietro la quale si nasconde un eroe della Mesopotamia, la cui identificazione è incerta.

Gen 10,10:Accad: città situata presso il sito di Babilonia; il suo nome serve a designare la parte nord della bassa Mesopotamia, in opposizione al paese di Sumer, più a sud, e più generalmente (sempre in opposizione ai sumeri) la lingua e i popoli semitici di questa regione. - e Calne: con il TM. Città sconosciuta. BJ congettura: «città che sono tutte», wekullanah.

Gen 10,12:quella è la grande città: se questa glossa si riferisce a Kalah, può datare dal IX sec. a.C., quando Kalah, l'attuale Nimrud, è divenuta capitale dell'Assiria. Se essa si riferisce a Ninive, è posteriore a Sennàcherib che vi stabilì la sua capitale.

Gen 10,14:Caftor, da dove uscirono i filistei: il testo rigetta «e di Caftor» dopo «filistei», ma da Caftor i filistei erano originari (cf. Gs 13,2+).

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online