Scrutatio

Saturday, 20 July 2024 - Sant'Apollinare di Ravenna ( Letture di oggi)

Lettera agli Efesini 1


font

Intestazione

1- Paolo, apostolo di Cristo Gesù per volontà di Dio, ai Santi che sono in Efeso e ai fedeli in Gesù Cristo;2grazia a voi e pace da Dio Padre nostro e dal Signore Gesù Cristo.

Il mistero concepito da tutta l'eternità

3Benedetto Iddio e Padre del Signor nostro Gesù Cristo, il quale ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale, celeste, in Cristo,4in quanto ci ha eletti in Lui, prima della fondazione del mondo, a esser santi e irreprensibili nel suo cospetto, per amore5avendoci predestinati a esser figli suoi adottivi per mezzo di Gesù Cristo, secondo la benignità del suo volere,6sì che ciò torni a lode della gloriosa manifestazione della grazia sua, di cui ci fece dono nel suo diletto Figliuolo.7In Lui noi abbiamo la redenzione per mezzo del suo sangue, la remissione dei peccati secondo la ricchezza della sua grazia,8di cui fu largo a noi in ogni sapienza e prudenza,9facendoci conoscere il mistero della sua volontà secondo la benignità sua, volontà che Egli aveva in sè prestabilita,10per tradurla in atto nella pienezza dei tempi; e [il mistero consiste in questo]: cioè nell'instaurare tutte le cose in Cristo, sia le cose celesti sia le terrestri. In Cristo11nel quale siamo anche stati fatti eredi noi, predestinati a ciò secondo il proposito di Chi tutto agisce secondo il consiglio della propria volontà,12sì che noi riusciamo a lode della sua gloria; noi che fin da prima abbiamo sperato in Cristo;13nel quale anche voi, udita la parola della verità, (la buona novella della salvezza nostra), avete riposto fede, e avete ricevuto l'impronta dello Spirito Santo della promessa,14il quale è caparra della nostra eredità per la redenzione delle genti che egli fece sue a lode della sua gloria.

Il mistero attuato nella Chiesa

15Per questo ancor io, sentendo la fede vostra nel Signore Gesù e l'amore che portate a tutti i santi,16non cesso dal ringraziare per voi, facendo di voi menzione nelle mie preghiere,17affinchè il Dio del Signor nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia Spirito di sapienza e di rivelazione, nella piena conoscenza di lui,18e siano illuminati gli occhi del vostro cuore, affinchè sappiate qual è la speranza a che v'ha chiamati, quanto sia ricca la gloria della sua eredità fra i santi,19e quanto immensamente grande la sua potenza su di noi credenti; per l'efficacia della sua potente forza;20la quale egli esercitò in Cristo, risuscitandolo dai morti, e facendolo sedere alla sua destra nei cieli,21al di sopra d'ogni Principato e Podestà, Virtù e Dominazione e al di sopra di ogni titolo che si possa dare non solo nell'età presente ma anche nella futura.22E tutto pose sotto i suoi piedi, e Lui costituì capo supremo alla Chiesa,23che è il corpo di Lui, il complemento di Colui che tutto completa in tutti.