Scrutatio

Tuesday, 27 February 2024 - San Gabriele dell'Addolorata ( Letture di oggi)

Proverbia 13


font
VULGATABIBBIA
1 Filius sapiens doctrina patris ;
qui autem illusor est non audit cum arguitur.
1 Il figlio saggio ama la disciplina,
lo spavaldo non ascolta il rimprovero.
2 De fructu oris sui homo satiabitur bonis :
anima autem prævaricatorum iniqua.
2 Del frutto della sua bocca l'uomo mangia ciò che è buono;
l'appetito dei perfidi si soddisfa con i soprusi.
3 Qui custodit os suum custodit animam suam ;
qui autem inconsideratus est ad loquendum, sentiet mala.
3 Chi sorveglia la sua bocca conserva la vita,
chi apre troppo le labbra incontra la rovina.
4 Vult et non vult piger ;
anima autem operantium impinguabitur.
4 Il pigro brama, ma non c'è nulla per il suo appetito;
l'appetito dei diligenti sarà soddisfatto.
5 Verbum mendax justus detestabitur ;
impius autem confundit, et confundetur.
5 Il giusto odia la parola falsa,
l'empio calunnia e disonora.
6 Justitia custodit innocentis viam,
impietas autem peccatorem supplantat.
6 La giustizia custodisce chi ha una condotta integra,
il peccato manda in rovina l'empio.
7 Est quasi dives, cum nihil habeat,
et est quasi pauper, cum in multis divitiis sit.
7 C'è chi fa il ricco e non ha nulla;
c'è chi fa il povero e ha molti beni.
8 Redemptio animæ viri divitiæ suæ ;
qui autem pauper est, increpationem non sustinet.
8 Riscatto della vita d'un uomo è la sua ricchezza,
ma il povero non si accorge della minaccia.
9 Lux justorum lætificat :
lucerna autem impiorum extinguetur.
9 La luce dei giusti allieta,
la lucerna degli empi si spegne.
10 Inter superbos semper jurgia sunt ;
qui autem agunt omnia cum consilio, reguntur sapientia.
10 L'insolenza provoca soltanto contese,
la sapienza si trova presso coloro che prendono consiglio.
11 Substantia festinata minuetur ;
quæ autem paulatim colligitur manu, multiplicabitur.
11 Le ricchezze accumulate in fretta diminuiscono,
chi le raduna a poco a poco le accresce.
12 Spes quæ differtur affligit animam ;
lignum vitæ desiderium veniens.
12 Un'attesa troppo prolungata fa male al cuore,
un desiderio soddisfatto è albero di vita.
13 Qui detrahit alicui rei, ipse se in futurum obligat ;
qui autem timet præceptum, in pace versabitur.
Animæ dolosæ errant in peccatis :
justi autem misericordes sunt, et miserantur.
13 Chi disprezza la parola si rovinerà,
chi rispetta un comando ne avrà premio.
14 Lex sapientis fons vitæ,
ut declinet a ruina mortis.
14 L'insegnamento del saggio è fonte di vita
per evitare i lacci della morte.
15 Doctrina bona dabit gratiam ;
in itinere contemptorum vorago.
15 Un aspetto buono procura favore,
ma il contegno dei perfidi è rude.
16 Astutus omnia agit cum consilio ;
qui autem fatuus est aperit stultitiam.
16 L'accorto agisce sempre con riflessione,
lo stolto mette in mostra la stoltezza.
17 Nuntius impii cadet in malum ;
legatus autem fidelis, sanitas.
17 Un cattivo messaggero causa sciagure,
un inviato fedele apporta salute.
18 Egestas et ignominia ei qui deserit disciplinam ;
qui autem acquiescit arguenti glorificabitur.
18 Povertà e ignominia a chi rifiuta l'istruzione,
chi tien conto del rimprovero sarà onorato.
19 Desiderium si compleatur delectat animam ;
detestantur stulti eos qui fugiunt mala.
19 Desiderio soddisfatto è una dolcezza al cuore,
ma è abominio per gli stolti staccarsi dal male.
20 Qui cum sapientibus graditur sapiens erit ;
amicus stultorum similis efficietur.
20 Va' con i saggi e saggio diventerai,
chi pratica gli stolti ne subirà danno.
21 Peccatores persequitur malum,
et justis retribuentur bona.
21 La sventura perseguita i peccatori,
il benessere ripagherà i giusti.
22 Bonus reliquit hæredes filios et nepotes,
et custoditur justo substantia peccatoris.
22 L'uomo dabbene lascia eredi i nipoti,
la proprietà del peccatore è riservata al giusto.
23 Multi cibi in novalibus patrum,
et aliis congregantur absque judicio.
23 Il potente distrugge il podere dei poveri
e c'è chi è eliminato senza processo.
24 Qui parcit virgæ odit filium suum ;
qui autem diligit illum instanter erudit.
24 Chi risparmia il bastone odia suo figlio,
chi lo ama è pronto a correggerlo.
25 Justus comedit et replet animam suam ;
venter autem impiorum insaturabilis.
25 Il giusto mangia a sazietà,
ma il ventre degli empi soffre la fame.