Scrutatio

Wenesday, 17 July 2024 - San Alessio ( Letture di oggi)

Esdra 1


font

L'editto di Ciro

1L'anno primo di Ciro, re dei Persiani, per adempire la parola del Signore pronunziata per bocca di Geremia, il Signore eccitò lo spirito di Ciro re dei Persiani, il quale fece pubblicare a voce e per iscritto, in tutto il suo regno, questo editto:2« Così dice Ciro re dei Persiani: Il Signore Dio del cielo mi ha dato tutti i regni della terra, e m'ha comandato d'edificargli una casa in Gerusalemme, che è in Giudea.3Chi tra di voi appartiene al suo popolo? Il suo Dio sia con lui: ascenda pure a Gerusalemme, nella Giudea, a edificare la casa del Signore Dio d'Israele, il Dio che è in Gerusalemme.4Tutti quelli che rimangono, dovunque dimorino, gli uomini del posto li aiutino con argento, oro, beni e bestiami, oltre le offerte volontarie al tempio di Dio che è in Gerusalemme ».5Allora i capi delle famiglie di Giuda e di Beniamino, i sacerdoti, i leviti, e tutti quelli a cui Dio eccitò lo spirito, si mossero per andare a edificare il tempio del Signore in Gerusalemme.6E tutti quelli che erano all'intorno aiutarono la loro opera con vasi d'argento, d'oro, e beni, e bestiami e suppellettili, oltre le offerte spon tanee.7Di più, il re Ciro mise fuori i vasi del tempio del Signore, che Nabucodonosor aveva portati via da Gerusalemme e posti nel tempio del suo dio.8Ciro re dei Persiani li trasse fuori per mezzo di Mitridate, figlio di Gazabar, e li contò a Sassabasar principe di Giuda.9Eccone il numero: trenta coppe d'oro, mille coppe d'argento, ventinove coltelli, trenta tazze d'oro,10quattrocento dieci tazze d'argento di second'ordine, e mille altri vasi.11In tutto i vasi d'oro e d'argento erano cinque mila quattrocento. Sassabasar li riportò tutti con quelli della trasmigrazione che salivano da Babilonia a Gerusalemme.