Scrutatio

Sunday, 3 December 2023 - San Francesco Saverio ( Letture di oggi)

Numeri 15


font
NOVA VULGATABIBBIA
1 Locutus est Dominus ad Moysen dicens:1 Il Signore disse a Mosè:
2 “ Loquere ad filios Israel et dices ad eos: Cum ingressi fueritis terram habitationis vestrae, quam ego dabo vobis,2 "Parla agli Israeliti e riferisci loro: Quando sarete entrati nel paese che dovrete abitare e che io vi dò
3 et feceritis oblationem Domino in holocaustum aut victimam vota solventes vel sponte offerentes munera aut in sollemnitatibus vestris adolentes odorem suavitatis Domino de bobus sive de ovibus,3 e offrirete al Signore un sacrificio consumato dal fuoco, olocausto o sacrificio per soddisfare un voto, o per un'offerta volontaria, o nelle vostre solennità, per fare un profumo soave per il Signore con il vostro bestiame grosso o minuto,
4 offeret, quicumque immolaverit victimam, sacrificium similae decimam partem ephi conspersae oleo, quod mensuram habebit quartam partem hin,4 colui che presenterà l'offerta al Signore, offrirà in oblazione un decimo di 'efa' di fior di farina intrisa in un quarto di 'hin' di olio.
5 et vinum ad liba fundenda eiusdem mensurae dabit in holocaustum sive in victimam per agnos singulos.5 Farai una libazione di un quarto di 'hin' di vino oltre l'olocausto o sacrificio per ogni agnello.
6 Per arietes erit sacrificium similae duarum decimarum, quae conspersa sit oleo tertiae partis hin;6 Se è per un ariete, offrirai in oblazione due decimi di 'efa' di fior di farina con un terzo di 'hin' di olio
7 et vinum ad libamentum tertiae partis eiusdem mensurae offeret in odorem suavitatis Domino.7 e farai una libazione di un terzo di 'hin' di vino come offerta di odore soave in onore del Signore.
8 Quando vero de bobus feceris holocaustum aut hostiam, ut impleas votum vel pacificas victimas,8 Se offri un giovenco in olocausto o in sacrificio per soddisfare un voto o in sacrificio di comunione al Signore,
9 dabis per singulos boves similae tres decimas conspersae oleo, quod habeat medium mensurae hin,9 oltre il giovenco si offrirà, in oblazione, tre decimi di 'efa' di fior di farina intrisa in mezzo 'hin' di olio
10 et vinum ad liba fundenda eiusdem mensurae in oblationem suavissimi odoris Domino.10 e farai una libazione di un mezzo 'hin' di vino; è un sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore.
11 Sic facies per singulos boves et arietes et agnos et capras.11 Così si farà per ogni bue, per ogni ariete, per ogni agnello o capretto.
12 Secundum numerum victimarum quas offeretis, ita facietis singulis secundum numerum earum.
12 Qualunque sia il numero degli animali che immolerete, farete così per ciascuna vittima.
13 Omnis indigena eodem ritu offeret sacrificium ignis in odorem suavitatis Domino.
13 Quanti sono nativi del paese faranno così, quando offriranno un sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore.
14 Et omnis peregrinus, qui habitat vobiscum vel qui commoratur in medio vestri in omnibus generationibus vestris, offeret sacrificium ignis in odorem suavitatis Domino eodem modo sicut et vos.
14 Se uno straniero che soggiorna da voi o chiunque dimorerà in mezzo a voi in futuro, offrirà un sacrificio con il fuoco, soave profumo per il Signore, farà come fate voi.
15 Unum praeceptum erit tam vobis quam advenis pro omnibus generationibus vestris coram Domino.
15 Vi sarà una sola legge per tutta la comunità, per voi e per lo straniero che soggiorna in mezzo a voi; sarà una legge perenne, di generazione in generazione; come siete voi, così sarà lo straniero davanti al Signore.
16 Una lex erit atque unum iudicium tam vobis quam advenis, qui vobiscum commorantur ”.
16 Ci sarà una stessa legge e uno stesso rito per voi e per lo straniero che soggiorna presso di voi".
17 Locutus est Dominus ad Moysen dicens:17 Il Signore disse ancora a Mosè:
18 “ Loquere filiis Israel et dices ad eos: Cum veneritis in terram, quam dabo vobis,18 "Parla agli Israeliti e riferisci loro. Quando sarete arrivati nel paese dove io vi conduco
19 et comederitis de panibus regionis illius, separabitis donaria Domino19 e mangerete il pane di quel paese, ne preleverete un'offerta da presentare al Signore.
20 de pulmento placentam. Sicut de areis donaria separatis,20 Delle primizie della vostra madia, metterete da parte una focaccia come offerta da elevare secondo il rito, la preleverete come si preleva dall'aia l'offerta che si fa con il rito di elevazione.
21 ita et de pulmentis dabitis ea Domino.
21 Delle primizie della vostra madia darete al Signore una parte come offerta che si fa elevandola, di generazione in generazione.
22 Quod si per ignorantiam praeterieritis quidquam horum, quae locutus est Dominus ad Moysen22 Se avrete mancato per inavvertenza e non avrete osservato tutti questi comandi che il Signore ha dati a Mosè,
23 et mandavit per eum ad vos a die, qua coepit iubere et ultra ad generationes vestras,23 quanto il Signore vi ha comandato per mezzo di Mosè, dal giorno in cui il Signore vi ha dato comandi e in seguito, nelle vostre successive generazioni,
24 si longe ab oculis congregationis, offeret congregatio vitulum de armento, holocaustum in odorem placabilem Domino et oblationem ac liba eius, ut caeremoniae postulant, hircumque pro peccato.24 se il peccato è stato commesso per inavvertenza da parte della comunità, senza che la comunità se ne sia accorta, tutta la comunità offrirà un giovenco come olocausto di soave profumo per il Signore, con la sua oblazione e la sua libazione secondo il rito, e un capro come sacrificio espiatorio.
25 Et expiabit sacerdos pro omni congregatione filiorum Israel, et dimittetur eis, quoniam non sponte peccaverunt, nihilominus offerentes sacrificium ignis Domino pro se et pro peccato atque errore suo.25 Il sacerdote farà il rito espiatorio per tutta la comunità degli Israeliti e sarà loro perdonato; infatti si tratta di un peccato commesso per inavvertenza ed essi hanno portato l'offerta, il sacrificio fatto in onore del Signore mediante il fuoco e il loro sacrificio espiatorio davanti al Signore, a causa della loro inavvertenza.
26 Et dimittetur universae plebi filiorum Israel et advenis, qui peregrinantur inter eos, quoniam culpa est omnis populi per ignorantiam.
26 Sarà perdonato a tutta la comunità degli Israeliti e allo straniero che soggiorna in mezzo a loro, perché tutto il popolo ha peccato per inavvertenza.
27 Quod si anima una nesciens peccaverit, offeret capram anniculam pro peccato suo.27 Se è una persona sola che ha peccato per inavvertenza, offra una capra di un anno come sacrificio espiatorio.
28 Et expiabit pro ea sacerdos, quod inscia peccaverit coram Domino; expiabit pro ea, et dimittetur illi.28 Il sacerdote farà il rito espiatorio davanti al Signore per la persona che avrà mancato commettendo un peccato per inavvertenza; quando avrà fatto l'espiazione per essa, le sarà perdonato.
29 Tam indigenis quam advenis una lex erit omnium, qui peccaverint ignorantes.
29 Si tratti di un nativo del paese tra gli Israeliti o di uno straniero che soggiorna in mezzo a voi, avrete un'unica legge per colui che pecca per inavvertenza.
30 Anima vero, quae per superbiam aliquid commiserit, sive civis sit ille sive peregrinus, quoniam adversus Dominum rebellis fuit, peribit de populo suo.30 Ma la persona che agisce con deliberazione, nativo del paese o straniero, insulta il Signore; essa sarà eliminata dal suo popolo.
31 Verbum enim Domini contempsit et praeceptum illius fecit irritum; idcirco delebitur et portabit iniquitatem suam ”.
31 Poiché ha disprezzato la parola del Signore e ha violato il suo comando, quella persona dovrà essere eliminata; porterà il peso della sua colpa".
32 Factum est autem, cum essent filii Israel in solitudine et invenissent hominem colligentem ligna in die sabbati,32 Mentre gli Israeliti erano nel deserto, trovarono un uomo che raccoglieva legna in giorno di sabato.
33 obtulerunt eum Moysi et Aaron et universae congregationi,33 Quelli che l'avevano trovato a raccogliere legna, lo condussero a Mosè, ad Aronne e a tutta la comunità.
34 qui recluserunt eum in carcerem nescientes quid super eo facere deberent.34 Lo misero sotto sorveglianza, perché non era stato ancora stabilito che cosa gli si dovesse fare.
35 Dixitque Dominus ad Moysen: “ Morte moriatur homo iste; obruat eum lapidibus omnis turba extra castra ”.35 Il Signore disse a Mosè: "Quell'uomo deve essere messo a morte; tutta la comunità lo lapiderà fuori dell'accampamento".
36 Cumque eduxissent eum foras, obruerunt lapidibus; et mortuus est, sicut praeceperat Dominus.
36 Tutta la comunità lo condusse fuori dell'accampamento e lo lapidò; quegli morì secondo il comando che il Signore aveva dato a Mosè.
37 Dixit quoque Dominus ad Moysen:37 Il Signore aggiunse a Mosè:
38 “ Loquere filiis Israel et dices ad eos, ut faciant sibi fimbrias per angulos palliorum ponentes in eis vittas hyacinthinas.38 "Parla agli Israeliti e ordina loro che si facciano, di generazione in generazione, fiocchi agli angoli delle loro vesti e che mettano al fiocco di ogni angolo un cordone di porpora viola.
39 Quas cum videbitis, recordabimini omnium mandatorum Domini eaque facietis nec sequamini cogitationes vestras et oculos per res varias fornicantes,39 Avrete tali fiocchi e, quando li guarderete, vi ricorderete di tutti i comandi del Signore per metterli in pratica; non andrete vagando dietro il vostro cuore e i vostri occhi, seguendo i quali vi prostituite.
40 sed magis memores omnium praeceptorum meorum faciatis ea sitisque sancti Deo vestro.40 Così vi ricorderete di tutti i miei comandi, li metterete in pratica e sarete santi per il vostro Dio.
41 Ego Dominus Deus vester, qui eduxi vos de terra Aegypti, ut essem Deus vester. Ego Dominus Deus vester ”.
41 Io sono il Signore vostro Dio, che vi ho fatti uscire dal paese di Egitto per essere il vostro Dio. Io sono il Signore vostro Dio".