Scrutatio

Tuesday, 28 May 2024 - Santi Emilio, Felice, Priamo e Feliciano ( Letture di oggi)

Amos 7


font
NOVA VULGATABIBBIA MARTINI
1 Haec ostendit mihi Dominus Deus: et ecce, ipse formabat lo custas inprincipio, cum germinarent serotinae fruges; et ecce fruges serotinae postfruges demessas regis.1 Queste sono le visioni mandate a me dal Signore Dio: Ecco il facitore delle locuste nel principio, in cui la pioggia serotina facea spuntare i germogli, ed ecco la pioggia serotina dopo la segatura del re.
2 Et factum est, cum consummasset comedere herbam terrae,dixi: “Domine Deus, propitius esto, obsecro; quomodo stabit Iacob, quiaparvulus est? ”.2 Ór quando la (locusta) ebbe finito di mangiare l'erba de' campi, io dissi: Signore Dio, abbi, ti prego, misericordia: chi rialzerà Giacobbe, che è si stenuato?
3 Misertus est Dominus super hoc. “ Non erit ”, dixitDominus Deus.
3 Il Signore ebbe pietà di questo, e disse il Signore: Non sarà.
4 Haec ostendit mihi Dominus Deus: et ecce, vocabat ad iudicium per ignemDominus Deus, et devoravit abyssum magnam et comedit simul partem.4 E il Signore Dio mi fece vedere anche questo: Io vedeva il Signore Dio, che chiamava la vendetta a dar di mano al fuoco, e questo asciugò un grande abisso, e consumava insieme una parte;
5 Et dixi:“ Domine Deus, quiesce, obsecro; quomodo stabit Iacob, quia parvulus est? ”.5 Ed io dissi: Signore Dio, placati, te ne prego: chi rialzerà Giacobbe, che è si stenuato?
6 Misertus est Dominus super hoc. “ Sed et istud non erit ”, dicit DominusDeus.
6 Il Signore ebbe pietà di questo, e disse, il Signore Dio: Neppur questo sarà.
7 Haec ostendit mihi Dominus Deus: ecce vir stans super murum litum, et in manueius trulla caementarii.7 Il Signore mandò a me questa visione: Io vedeva il Signore, che stava sopra una muraglia da arricciare, ed avea in mano la mestola da muratore.
8 Et dixit Dominus ad me: “ Quid tu vides, Amos? ”.Et dixi: “ Trullam caementarii ”. Et dixit Dominus: “Ecce ego ponamtrullam in medio populi mei Israel; non adiciam ultra ignoscere ei.8 E il Signore disse a me: Che è quello, che tu vedi, o Amos? E io dissi: Una mestola da muratore. E il Signore disse: Ecco, che io getterò la mestola in mezzo al mio popolo d'Israele, né più la adoprerò per arricciare le sue mura.
9 Etdemolientur excelsa Isaac, et sanctuaria Israel desolabuntur, et consurgam superdomum Ieroboam in gladio ”.9 E i luoghi eccelsi dell'idolo saranno atterrati, e i luoghi santi d'Israel esaran desolati, e darò di mano alla spada contro la casa di Geroboam.
10 Et misit Amasias sacerdos Bethel ad Ieroboam regem Israel dicens: “Conspiravit contra te Amos in medio domus Israel; non poterit terra sustinereuniversos sermones eius.10 Ma Amasia sacerdote di Bethel mandò a dire a Geroboam re di Israele: Amos fa ribellione contro di te in mezzo al popolo d'Israele: la gente non può sopportare tutte le cose? ch'ei dice:
11 Haec enim dicit Amos: “In gladio morieturIeroboam, et Israel captivus migrabit de terra sua” ”.11 Perocché Amos dice così: Geroboam perirà di spada, e Israele se n'anderà schiavo dal suo paese.
12 Et dixit Amasiasad Amos: “ Qui vides, gradere. Fuge in terram Iudae et comede ibi panem etprophetabis ibi;12 E Amasia disse ad Amos: O veggente, partiti, fuggi nel paese di Giuda, ed ivi mangia il tuo pane, ed ivi profeterai.
13 et in Bethel non adicies ultra ut prophetes, quiasanctuarium regis est, et domus regni est ”.13 Ma non profeterai mai più a Bethel, perchè è il luogo santo del re, e la sede del regno.
14 Responditque Amos et dixit adAmasiam:
“ Non sum propheta
et non sum filius prophetae;
sed armentarius ego sum, vellicans sycomoros.
14 E Amos rispose ad Amasia: Io non sono profeta, né figliuolo di profeta, ma sono custode di armenti, e bruco i sicomori.
15 Et tulit me Dominus,
cum sequerer gregem,
et dixit Dominus ad me:
“Vade, propheta ad populum meum Israel”.
15 E il Signore mi prese mentr'io seguiva l'armento, e il Signore mi disse: Va, profetizza al popol mio d'Israele.
16 Et nunc audi verbum Domini. Tu dicis: “Non prophetabis super Israel et nonstillabis verba super domum Isaac”.16 Or ascolta tu adesso la parola del Signore. Tu dici a me: Non profeterai sopra Israele, e non getterai oracoli sulla casa dell'idolo.
17 Propter hoc haec dicit Dominus: “Uxortua in civitate fornicabitur, et filii tui et filiae tuae in gladio cadent, ethumus tua funiculo metietur; et tu in terra polluta morieris, et Israel captivusmigrabit de terra sua” ”.
17 Per onesto il Signore dice cosi: La tua moglie sarà disonorata nella città, e i tuoi figliuoli, e le tue figlie periranno di spada, e la tua terra sarà spartita a misura, e tu in una terra profana morrai, e Israele se n'anderà schiavo fuori del suo paese.