Scrutatio

Friday, 23 February 2024 - San Policarpo ( Letture di oggi)

Zachariæ 5


font
NOVA VULGATABIBBIA
1 Et conversus sum et levavi ocu los meos et vidi: et ecce volu men volans.1 Poi alzai gli occhi e vidi un rotolo che volava.
2 Et dixit ad me: “Quid tu vides?”. Et dixi: “Ego video volumen volans;longitudo eius viginti cubitorum et latitudo eius decem cubitorum”.2 L'angelo mi domandò: "Che cosa vedi?". E io: "Vedo un rotolo che vola: è lungo venti cubiti e largo dieci".
3 Et dixitad me: “Haec est maledictio, quae egreditur super faciem omnis terrae; quiaomnis fur hinc iuxta illud expurgatur, et omnis periurus illinc iuxta illudexpurgatur.3 Egli soggiunse: "Questa è la maledizione che si diffonde su tutta la terra: ogni ladro sarà scacciato via di qui come quel rotolo; ogni spergiuro sarà scacciato via di qui come quel rotolo.
4 Educo illud, dicit Dominus exercituum, et veniet ad domum furis etad domum iurantis in nomine meo mendaciter; et commorabitur in medio domus eius,et consumet eam et ligna eius et lapides eius”.
4 Io scatenerò la maledizione, dice il Signore degli eserciti, in modo che essa penetri nella casa del ladro e nella casa dello spergiuro riguardo al mio nome; rimarrà in quella casa e la consumerà insieme con le sue travi e le sue pietre".

5 Et egressus est angelus, qui loquebatur in me, et dixit ad me: “Leva,quaeso, oculos tuos et vide. Quid est hoc, quod egreditur?”.5 Poi l'angelo che parlava con me si avvicinò e mi disse: "Alza gli occhi e osserva ciò che appare".
6 Et dixi: “Quidnamest?”. Et ait: “Haec est epha egrediens”. Et dixit: “Hoc est peccatumeorum in universa terra”.6 E io: "Che cosa è quella?". Mi rispose: "È un''efa' che avanza". Poi soggiunse: "Questa è la loro corruzione in tutta la terra".
7 Et ecce operculum plumbi elevatum est, et eccemulier una sedens in medio ephae.7 Fu quindi alzato un coperchio di piombo; ecco dentro all''efa' vi era una donna.
8 Et dixit: “Haec est impietas”. Etproiecit eam in epham et misit massam plumbeam in os eius.
8 Disse: "Questa è l'empietà!". Poi la ricacciò dentro l''efa' e ricoprì l'apertura con il coperchio di piombo.
9 Et levavi oculos meos et vidi: et ecce duae mulieres egredientes, et ventus inalis earum, et habebant alas quasi alas milvi; et levaverunt epham inter terramet caelum.9 Alzai di nuovo gli occhi per osservare e vidi venire due donne: il vento agitava le loro ali, poiché avevano ali come quelle delle cicogne, e sollevarono l''efa' fra la terra e il cielo.
10 Et dixi ad angelum, qui loquebatur in me: “Quo istae deferuntepham?”.10 Domandai all'angelo che parlava con me: "Dove portano l''efa' costoro?".
11 Et dixit ad me: “Ut aedificetur ei domus in terra Sennaar; et,postquam constructa fuerit, ponetur ibi super basem suam”.
11 Mi rispose: "Vanno nella terra di Sènnaar per costruirle un tempio. Appena costruito, l''efa' sarà posta sopra il suo piedistallo".