1Maria e Aronne parlarono contro Mosè a causa della donna etiope che aveva sposata; infatti aveva sposato una Etiope. 2Dissero: "Il Signore ha forse parlato soltanto per mezzo di Mosè? Non ha parlato anche per mezzo nostro?". Il Signore udì. 3Ora Mosè era molto più mansueto di ogni uomo che è sulla terra.
4Il Signore disse subito a Mosè, ad Aronne e a Maria: "Uscite tutti e tre e andate alla tenda del convegno". Uscirono tutti e tre. 5Il Signore allora scese in una colonna di nube, si fermò all'ingresso della tenda e chiamò Aronne e Maria. I due si fecero avanti. 6Il Signore disse:

"Ascoltate le mie parole!
Se ci sarà un vostro profeta, io, il Signore,
in visione a lui mi rivelerò,
in sogno parlerò con lui.
7Non così per il mio servo Mosè:
egli è l'uomo di fiducia in tutta la mia casa.
8Bocca a bocca parlo con lui,
in visione e non con enigmi
ed egli guarda l'immagine del Signore.
Perché non avete temuto
di parlare contro il mio servo Mosè?".

9L'ira del Signore si accese contro di loro ed Egli se ne andò; 10la nuvola si ritirò di sopra alla tenda ed ecco Maria era lebbrosa, bianca come neve; Aronne guardò Maria ed ecco era lebbrosa.
11Aronne disse a Mosè: "Signor mio, non addossarci la pena del peccato che abbiamo stoltamente commesso, 12essa non sia come il bambino nato morto, la cui carne è già mezzo consumata quando esce dal seno della madre". 13Mosè gridò al Signore: "Guariscila, Dio!". 14Il Signore rispose a Mosè: "Se suo padre le avesse sputato in viso, non ne porterebbe essa vergogna per sette giorni? Stia dunque isolata fuori dell'accampamento sette giorni; poi vi sarà di nuovo ammessa". 15Maria dunque rimase isolata, fuori dell'accampamento sette giorni; il popolo non riprese il cammino, finché Maria non fu riammessa nell'accampamento. 16Poi il popolo partì da Caserot e si accampò nel deserto di Paran.


Note:

Nm 12:Il racconto sembra di tradizione elohista; è più o meno ritoccato in una prospettiva sacerdotale.

Nm 12,1:Etiope: secondo il senso ordinario del termine ebraico kush, la donna sarebbe un'etiope; ma in Ab 3,7 , Kushan è nominato insieme con Madian. Il matrimonio kushita di Mosè deve essere una variante della tradizione del matrimonio madianita (cf. Es 2,18+), e la donna in questione sarebbe Zippora.

Nm 12,6:Se ci sarà un vostro profeta, io, il Signore... con il TM, qui corrotto, con minime correzioni indispensabili. BJ con vet. lat. e volg. traduce: «Se c'è in mezzo a voi un profeta».

Nm 12,7:La sentenza si riferisce alle lamentele di Aronne e di Maria (v 2): alla forma ordinaria del profetismo (v 6; Maria stessa è una profetessa, Es 15,20), Dio contrappone l'intimità che ha con Mosè (cf. Es 33,11+ e Es 33,20+). Altri hanno ricevuto in via eccezionale una parte del suo spirito (Nm 11,25). Forse, dopo la morte di Mosè, Dio susciterà una discendenza di profeti (Dt 18,15; Dt 18,18+), ma Mosè rimarrà il più grande (Dt 34,10), fino a Giovanni Battista, precursore della nuova alleanza (Mt 11,9-11p).

Nm 12,8:Invece di immagine, le versioni greca e sir. hanno: «gloria».

Nm 12,10:Solo Maria viene punita, anche se Aronne si riconosce ugualmente colpevole (v 11). Forse anche Aronne riceveva la punizione nella forma primitiva del racconto, che la tradizione sacerdotale avrebbe modificato.

Nm 12,14:di nuovo ammessa: i LXX hanno: «purificata».

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online