Scrutatio

Wenesday, 17 April 2024 - Santa Caterina Tekakwitha ( Letture di oggi)

Proverbi 19


font

1- Meglio un povero che cammina colla sua semplicità d'un ricco che torce le sue labbra e che sia stolto.2Dove non c'è coscienza di sè non c'è il bene, e chi è frettoloso nei passi, inciampa.3L'imprudenza dell'uomo manda a rovescio i suoi piani, e poi irrita il suo cuore contro Dio.4Le ricchezze attirano amici in gran copia e dal povero, anche gli amici che aveva, se ne discostano.5Il falso testimonio non andrà impunito, e chi dice menzogna non la scamperà.6Molti corteggiano la persona del potente e sono amici dell'uomo che dà.7I fratelli dell'uomo povero l'hanno preso in avversione, quanto più gli amici se ne saranno allontanati! Chi va dietro alle ciance non avrà mai nulla.8Chi fa acquisto di senno ama se stesso, e chi fa tesoro di prudenza se ne troverà bene.9Il testimonio falso non uscirà netto, e chi dice menzogne perirà.10Non istà bene uno stolto tra gli agi, nè che un servo spadroneggi tra i signori.11Dalla pazienza si conosce l'istruzione dell'uomo ed è sua gloria passare sopra le offese.12Come il ruggito del leone, così l'ira del re, e quale la rugiada sull'erba, così il suo viso rasserenato.13Il figlio stolto è il cruccio di suo padre e un tetto che continua a sgocciolare, una donna leticona.14La casa e le sostanze sono date dai parenti, ma proprio da Dio la moglie savia.15La pigrizia fa pigliar la sonnolenza, e l'anima fiacca patirà la fame.16Chi custodisce il precetto, custodisce l'anima sua; chi disprezza le sue vie, a morte s'incammina.17Chi fa la carità al mendico presta a Dio, che gli renderà il contraccambio.18Correggi il tuo figliuolo e non disperare, e non metterti in animo di vederlo morto.19Chi presto s'adira pagherà l'ammenda, e se viene alla violenza, più glie se ne aggiungerà.20Ascolta il consiglio e ricevi la correzionese vuoi essere savio in avvenire.21Nel cuore umano vi sono propositi assai, ma è la volontà di Dio quella che prevale.22L'uomo che ha provato il bisogno, diventa compassionevole, quindi è meglio un povero, che un uomo finto.23Il timor di Dio conduce alla vita e nell'abbondanza dimora senza che lo visiti il male.24Il pigro mette la sua mano sotto l'ascella, neppur per portarsela alla bocca la tirerà fuori.25Se batti l'insolente, anche l'ingenuo si fa accorto, e se riprendi un sapiente, avrà di che imparare.26Chi maltratta il padre e scaccia la madreè un infame e un disgraziato.27Non stancarti, figliuolo, di udire insegnamentie non essere ignaro delle massime della scienza.28Il testimonio iniquo si piglia giuoco della giustizia, e la bocca degli empi trova il suo pascolo nel delitto.29Le pene stanno preparate pei furfanti e i colpi di staffile per la pelle degli stolti.