Scrutatio

Wenesday, 17 July 2024 - San Alessio ( Letture di oggi)

Siracide 1


font

Origine e natura della Sapienza: suo inizio è il timore di Dio.

1Ogni sapienza viene dal Signore Iddio, e con lui fu sempre ed è prima de' secoli.2L'arena del mare e le gocce della pioggia e i giorni dell'eternità chi potè contarli? L'altezza del cielo e la larghezza della terra e la profondità dell'oceano chi potè misurarla?3E la sapienza di Dio, che tutte le cose precede, chi mai la scrutò?4Prima d'ogni cosa fu creata la sapienza, l'acuta intelligenza sin dall'eternità.5Fonte della sapienza è la parola di Dio lassù e sue vie sono i comandamenti eterni.6La radice della sapienza a chi mai fu rivelata? e i suoi accorgimenti chi li conobbe?7La cognizione della sapienza a chi fu manifestata? e le molteplici sue vie chi potè intenderle?8Un solo è l'Altissimo, il creatore onnipotente, il re potente e terribile oltremodo, che siede sul suo trono, Iddio dominatore.9Egli la creò con il suo santo spirito, e la vide, la calcolò, la misurò,10e la diffuse su tutte le sue opere e su ogni vivente, a seconda del suo dono, e la largì a coloro che lo amano.11Il timore di Dio è gloria e vanto, letizia e corona d'esultanza.12Il timor del Signore diletta il cuore e da letizia e gioia e lunga vita.13Chi teme il Signore, si ritroverà bene all'ultimo, e nel giorno della sua fine sarà benedetto.14L'amor di Dio è nobile sapienza,15quelli cui si dà a vedere, l'amano al mirarla e al conoscer le sue grandezze.16Il principio della sapienza è il timor di Dio, e con i fedeli fu concreata nel seno materno: e con le donne elette se ne va, e presso i giusti e i fedeli è riconosciuta.17Il timor di Dio è illuminata religiosità;18la religiosità custodisce e giustifica il cuore, dà giocondità e gioia.19Chi teme il Signore, se ne ritroverà bene, e nel giorno della sua fine sarà benedetto.20Le pienezza della sapienza è temere Iddio, e soddisfazione piena [si ritrae] da' suoi frutti.21Tutta la sua casa essa riempie di [bramati] prodotti e li dispensa con i suoi tesori.22Corona della sapienza è il timor del Signore, che fa fiorir la pace e il frutto della salvezza.23E [Dio] la vide e la calcolò, e l'una e l'altro son doni di Dio.24Scienza e lume d'intelligenza la sapienza effonde, ed esalta la gloria di quei che la posseggono.25La radice della sapienza è il temere Iddio, e i suoi rami sono longevi.26Ne' tesori della sapienza è l'intelligenza e l'illuminata religiosità; ma un'abominazione per i peccatori è la sapienza:27il timore di Dio scaccia il peccato.28Chi è senza timore non potrà esser giustificato; perchè la foga dell'ira sua è la sua rovina.29Fino a un certo tempo l'uomo paziente avrà da sopportare; ma poi rifiorirà la gioia.30Fino a un certo tempo nasconderà le sue parole, e le labbra di molti racconteranno la sua prudenza,31Ne' tesori della sapienza è c'è la sentenza istruttiva,32ma un'abominazione per il peccatore è la pietà verso Dio.33Figliuolo, desideri la sapienza? osserva i comandamenti, e Dio te la darà.34Perchè la sapienza e l'istruzione sta nel timor del Signore, e ciò che a lui piace,35è la fedeltà e la mansuetudine: e [Dio] colmerà i tesori di colui [che le possiede].36Non esser restio al timor del Signore, e non t'avvicinare a lui con cuore doppio.37Non far l'ipocrita al cospetto degli uomini, le tue labbra non ti sian d'inciampo.38Bada ad esse, perchè tu non abbia a cadere e attirar disonore sull'anima tua,39e il Signore riveli i tuoi segreti e nel bel mezzo dell'assemblea t'abbatta;40perchè t'accostasti con malizia al Signore, e il tuo cuore è pieno d'inganno e di falsità.