Scrutatio

Thursday, 18 April 2024 - San Galdino ( Letture di oggi)

Nehemiae 10


font
VULGATABIBBIA
1 Signatores autem fuerunt Nehemias, Athersatha filius Hachelai, et Sedecias,1 "A causa di tutto questo noi vogliamo sancire un impegno stabile e lo mettiamo in iscritto. Sul documento sigillato vi siano le firme dei nostri capi, dei nostri leviti e dei nostri sacerdoti".
2 Saraias, Azarias, Jeremias,2 Sul documento sigillato firmarono Neemia il governatore, figlio di Akalià, e Sedecìa,
3 Pheshur, Amarias, Melchias,3 Seraia, Azaria, Geremia,
4 Hattus, Sebenia, Melluch,4 Pascur, Amaria, Malchia,
5 Harem, Merimuth, Obdias,5 Cattus, Sebania, Malluch,
6 Daniel, Genthon, Baruch,6 Carim, Meremòt, Abdia,
7 Mosollam, Abia, Miamin,7 Daniele, Ghinneton, Baruch,
8 Maazia, Belgai, Semeia : hi sacerdotes.8 Mesullàm, Abia, Miamin,
9 Porro Levitæ, Josue filius Azaniæ, Bennui de filiis Henadad, Cedmihel,9 Maazia, Bilgai, Semaia; questi sono i sacerdoti.
10 et fratres eorum, Sebenia, Odaia, Celita, Phalaia, Hanan,10 Leviti: Giosuè, figlio di Azania, Binnui dei figli di Chenadàd, Kadmiel,
11 Micha, Rohob, Hasebia,11 e i loro fratelli Sebania, Odia, Kelita, Pelaia, Canàn,
12 Zachur, Serebia, Sabania,12 Mica, Recob, Casaoià,
13 Odaia, Bani, Baninu.13 Zaccur, Serebia, Sebania,
14 Capita populi, Pharos, Phahathmoab, Ælam, Zethu, Bani,14 Odia, Bani, Beninu.
15 Bonni, Azgad, Bebai,15 Capi del popolo: Pareos, Pacat-Moab, Elam, Zattu, Bani,
16 Adonia, Begoai, Adin,16 Bunni, Azgad, Bebai,
17 Ater, Hezecia, Azur,17 Adonia, Bigvai, Adin,
18 Odaia, Hasum, Besai,18 Ater, Ezechia, Azzur,
19 Hareph, Anathoth, Nebai,19 Odia, Casum, Bezai,
20 Megphias, Mosollam, Hazir,20 Carif, Anatòt, Nebai,
21 Mesizabel, Sadoc, Jeddua,21 Magpias, Mesullàm, Chezìr,
22 Pheltia, Hanan, Anaia,22 Mesezabeèl, Zadòk, Iaddua,
23 Osee, Hanania, Hasub,23 Pelatia, Canan, Anaia,
24 Alohes, Phalea, Sobec,24 Osea, Anania, Cassùb,
25 Rehum, Hasebna, Maasia,25 Alloches, Pilca, Sobek,
26 Echaia, Hanan, Anan,26 Recum, Casabna, Maaseia,
27 Melluch, Haran, Baana.
27 Achia, Canàn, Anan,
28 Et reliqui de populo, sacerdotes, Levitæ, janitores, et cantores, Nathinæi, et omnes qui se separaverunt de populis terrarum ad legem Dei, uxores eorum, filii eorum, et filiæ eorum,28 Malluch, Carim, Baana.
29 omnes qui poterant sapere spondentes pro fratribus suis, optimates eorum, et qui veniebant ad pollicendum et jurandum ut ambularent in lege Dei, quam dederat in manu Moysi servi Dei : ut facerent et custodirent universa mandata Domini Dei nostri, et judicia ejus et cæremonias ejus :29 Il resto del popolo, i sacerdoti, i leviti, i portieri, i cantori, gli oblati e quanti si erano preparati dai popoli dei paesi stranieri per aderire alla legge di Dio, le loro mogli, i loro figli e le loro figlie, quanti avevano conoscenza e intelligenza,
30 et ut non daremus filias nostras populo terræ, et filias eorum non acciperemus filiis nostris.30 si unirono ai loro fratelli più ragguardevoli e si impegnarono con giuramento a camminare nella legge di Dio, data per mezzo di Mosè, servo di Dio, ad osservare e mettere in pratica tutti i comandi del Signore, Dio nostro, le sue decisioni e le sue leggi.
31 Populi quoque terræ, qui important venalia, et omnia ad usum, per diem sabbati ut vendant, non accipiemus ab eis in sabbato et in die sanctificato. Et dimittemus annum septimum, et exactionem universæ manus.31 E in particolare: a non dare le nostre figlie agli abitanti del paese e a non prendere le loro figlie per i nostri figli;
32 Et statuemus super nos præcepta, ut demus tertiam partem sicli per annum ad opus domus Dei nostri,32 a non comprar nulla in giorno di sabato o in altro giorno sacro dai popoli che portassero a vendere in giorno di sabato qualunque genere di merci o di derrate; a lasciare in riposo la terra ogni settimo anno e a rinunziare a ogni credito.
33 ad panes propositionis, et ad sacrificium sempiternum, et in holocaustum sempiternum in sabbatis, in calendis, in solemnitatibus, et in sanctificatis, et pro peccato : ut exoretur pro Israël, et in omnem usum domus Dei nostri.33 Ci siamo anche imposto per legge di dare ogni anno il terzo di un siclo per il servizio della casa del nostro Dio:
34 Sortes ergo misimus super oblationem lignorum inter sacerdotes, et Levitas, et populum, ut inferrentur in domum Dei nostri per domos patrum nostrorum, per tempora, a temporibus anni usque ad annum : ut arderent super altare Domini Dei nostri, sicut scriptum est in lege Moysi :34 per i pani dell'offerta, per il sacrificio continuo, per l'olocausto perenne, per i sacrifici dei sabati, dei noviluni, delle feste, per le offerte sacre, per i sacrifici espiatori in favore di Israele e per ogni lavoro della casa del nostro Dio.
35 et ut afferremus primogenita terræ nostræ, et primitiva universi fructus omnis ligni, ab anno in annum, in domo Domini :35 Tirando a sorte, noi sacerdoti, leviti e popolo abbiamo deciso circa l'offerta della legna da portare alla casa del nostro Dio, secondo i nostri casati paterni, a tempi fissi, anno per anno, perché sia bruciata sull'altare del Signore nostro Dio, come sta scritto nella legge.
36 et primitiva filiorum nostrorum et pecorum nostrorum, sicut scriptum est in lege, et primitiva boum nostrorum et ovium nostrarum, ut offerrentur in domo Dei nostri, sacerdotibus qui ministrant in domo Dei nostri :36 Ci siamo impegnati a portare ogni anno nel tempio le primizie del nostro suolo e le primizie di ogni frutto di qualunque pianta,
37 et primitias ciborum nostrorum, et libaminum nostrorum, et poma omnis ligni, vindemiæ quoque et olei, afferemus sacerdotibus ad gazophylacium Dei nostri, et decimam partem terræ nostræ Levitis. Ipsi Levitæ decimas accipient ex omnibus civitatibus operum nostrorum.37 come anche i primogeniti dei nostri figli e del nostro bestiame, secondo quanto sta scritto nella legge, e i primi parti del nostro bestiame grosso e minuto, per presentarli nella casa del nostro Dio ai sacerdoti che prestano servizio nella casa del nostro Dio.
38 Erit autem sacerdos filius Aaron cum Levitis in decimis Levitarum, et Levitæ offerent decimam partem decimæ suæ in domo Dei nostri ad gazophylacium in domum thesauri.38 Ci siamo anche impegnati a portare ai sacerdoti nelle stanze della casa del nostro Dio le primizie della nostra pasta, le nostre offerte prelevate, cioè le primizie dei frutti di qualunque albero, del vino e dell'olio, e a dare la decima delle rendite del nostro suolo ai leviti. I leviti stessi preleveranno queste decime in tutti i luoghi da noi coltivati.
39 Ad gazophylacium enim deportabunt filii Israël, et filii Levi, primitias frumenti, vini, et olei : et ibi erunt vasa sanctificata, et sacerdotes, et cantores, et janitores, et ministri : et non dimittemus domum Dei nostri.39 Un sacerdote, figlio di Aronne, sarà con i leviti quando preleveranno le decime; i leviti porteranno un decimo della decima alla casa del nostro Dio nelle stanze del tesoro;
40 perché in quelle stanze i figli d'Israele e i figli di Levi devono portare l'offerta prelevata sul frumento, sul vino e sull'olio; in quel luogo stanno gli arredi del santuario, i sacerdoti che prestano il servizio, i portieri e i cantori. Ci siamo impegnati così a non trascurare la casa del nostro Dio.