Anawim


I poveri privi di beni e di posizione sociale. Sebbene la povertà sia stata alle volte considerata frutto della pigrizia (Prv 10,4) e segno di disapprovazione di Dio, i profeti hanno reclamato la giustizia per gli oppressi (Is 10,2). Il termine anawim finì per designare coloro che ripongono la loro fiducia in Dio (Sof 2,3). Il re messianico cavalcherà un asinello come un povero (Zc 9,9; Mt 21,5). Nel canto del Magnificat, Dio abbraccia la causa dei poveri (Lc 1,46-55). Gesù elenca come prima beatitudine quella sui poveri (Mt 5,3; Lc 6,20). Cf Beatitudini; Povertà.

Fonte: Dizionario sintetico di Teologia (G.O Collins, E.G. Farrugia)
Visite: 75