Achimelec


('Ahimelek, fratello del re; I Sam 21 s., e " Ahijjah, fratello di Iahweh: ibid. 14, 3-18 si equivalgono; melek sta spesso al posto del nome divino). Pronipote di Eli, per Finehes suo nonno e Achitob suo padre. Consulta l'efod (I Sam 14; V. 18 con le versioni greche; invece dell'arca [cf. Volgata], allora [v. 3] in potere dei Filistei), per Saul. Sommo sacerdote a Nob; in buona fede, a David, digiuno, disarmato e fuggitivo, diede i pani della presentazione, la spada di Golia, conservata lì come trofeo; e consultò per lui l'efod. Saul, furente, lo fece uccidere con tutti i sacerdoti; scampò solo il figlio Abiathar. Gesù richiama questo episodio per inculcare la carità evangelica contro il gretto legalismo farisaico (Mc. 2, 26); invece di A. vi è nominato Abiathar, perché più noto e più celebre.
[F. S.]

BIBL. - J. M. LAGRANGE, S. Marc, 5' ed., Parigi 1929, p. 53; L. DESNOYERS, Hist., II, ivi 1930, pp. 55 s., 98-103.


Autore: Mons. Francesco Spadafora
Fonte: Dizionario Biblico diretto da Francesco Spadafora
Visite: 38