Scrutatio

Wenesday, 24 July 2024 - San Charbel (Giuseppe) Makhluf ( Letture di oggi)

Apocalissi 1


font

1Apocalissi (cioè revelazione) di Iesù Cristo, la quale dètte Dio a manifestare alli suoi servi, che bisogna esser presto; ed egli significò, mandando per l'angelo suo al servo suo Ioanne.2Il quale diede testimonianza alla parola di Dio, e alla testimonianza di Iesù Cristo, in tutte quelle cose che lui vide.3Beato quello che legge e che ode le parole di questa profezia, e serva quelle cose che sono scritte in essa; perchè s' appressa il tempo.4Ioanne a sette Chiese che son in Asia. Grazia a voi e pace da quel che è, e che era, e che dee venire; e dalla parte de' sette spiriti, li quali sono nel conspetto del suo trono;5e da parte di Iesù Cristo, il quale è testimonio fedele, primogenito de' morti, e principe de' re della terra; il quale noi ha amato, e hanne lavato dalli peccati nostri nel suo sangue;6e hanne fatto regno e sacerdoti a Iddio e Padre suo; al quale sia gloria e imperio in secula seculorum: amen.7Ecco ch' e' viene colle nebule, e vederallo ogni occhio, e quelli che pensenlo. E (allora) piagnerà sopra di lui tutti li tribù della terra; e certo così sarà.8Io son alfa e w, principio e fine, disse il Signore Iddio, il quale fu ed era e venerà, onnipotente.9Io Ioanne, vostro fratello e participevole nella tribulazione e regno, in pazienza di Iesù Cristo, fui nella isola, la quale fu appellata Patmos, per la parola di Dio e per la testimonianza di Iesù.10Io fui in spirito nel dì della domenica, e udi' dopo me una voce grande, come voce di tuba.11La quale diceva: quel che tu vedi scrivi nel libro, e manda a sette Chiese le quali sono in Asia, e a Efeso e Smirne e Pergamo, e Tiatira e Sardis, e Filadelfia e Laodicea.12E io mi volsi per vedere la voce che mi parlava; e sendo vòlto, io vidi sette candelieri di auro.13E in mezzo de' sette candelieri di auro, simile al figliuolo dell' uomo, vestito di vesta linea sacerdotale, cinto alle mamelle di cintura d' oro.14Il suo capo e li suoi capelli erano bianchi come lana bianca e come neve; e li occhi suoi come fiamma di fuoco.15E li suoi piedi simili all' auricalco, come l'ardente nella fornace; e la sua voce, come voce di molte acque.16E avea nella sua mano destra sette stelle; e della sua bocca usciva coltello aguzzo d' una parte e dell' altra; e la sua faccia come sole luceva nella sua virtù.17E abiendo veduto quello, casca'li alli suoi piedi come morto. Ed egli puose la sua mano destra sopra di me, dicendo: non avere paura; io son il primo e l'ultimo,18e vivo; e fui morto, ed ecco sono vivente in secula seculorum, e ho le chiavi della morte e dell' inferno.19Scrivi adunque quelle cose che tu hai vedute, e quelle che sono, e quelle che bisogna esser fatte dopo queste.20Il sacramento delle sette stelle, che tu vedesti nella mia destra, e li sette candelieri d' oro; sette stelle son gli angeli delle sette Chiese; e sette candelieri sono le sette Chiese.