Scrutatio

Friday, 1 March 2024 - San Felice III ( Letture di oggi)

Vangelo secondo Matteo 2


font
NOVA VULGATABIBBIA
1 Cum autem natus esset Iesus in Bethlehem Iudaeae in diebus Herodis regis,ecce Magi ab oriente venerunt Hierosolymam1 Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode. Alcuni Magi giunsero da oriente a Gerusalemme e domandavano:
2 dicentes: “ Ubi est, qui natusest, rex Iudaeorum? Vidimus enim stellam eius in oriente et venimus adorare eum”.2 "Dov'è il re dei Giudei che è nato? Abbiamo visto sorgere la sua stella, e siamo venuti per adorarlo".
3 Audiens autem Herodes rex turbatus est et omnis Hierosolyma cum illo;3 All'udire queste parole, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme.
4 et congregans omnes principes sacerdotum et scribas populi, sciscitabatur ab eisubi Christus nasceretur.4 Riuniti tutti i sommi sacerdoti e gli scribi del popolo, s'informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Messia.
5 At illi dixerunt ei: “ In Bethlehem Iudaeae. Sicenim scriptum est per prophetam:
5 Gli risposero: "A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta:

6 "Et tu, Bethlehem terra Iudae,
nequaquam minima es in principibus Iudae;
ex te enim exiet dux,
qui reget populum meum Israel" ”.
6 'E tu, Betlemme', terra di Giuda,
'non sei' davvero 'il più piccolo capoluogo di Giuda:
da te uscirà infatti un capo
che pascerà il mio popolo, Israele.'

7 Tunc Herodes, clam vocatis Magis, diligenter didicit ab eis tempus stellae,quae apparuit eis;7 Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire con esattezza da loro il tempo in cui era apparsa la stella
8 et mittens illos in Bethlehem dixit: “ Ite et interrogatediligenter de puero; et cum inveneritis, renuntiate mihi, ut et ego veniensadorem eum ”.
8 e li inviò a Betlemme esortandoli: "Andate e informatevi accuratamente del bambino e, quando l'avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch'io venga ad adorarlo".
9 Qui cum audissent regem, abierunt. Et ecce stella, quam viderant in oriente,antecedebat eos, usque dum veniens staret supra, ubi erat puer.9 Udite le parole del re, essi partirono. Ed ecco la stella, che avevano visto nel suo sorgere, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino.
10 Videntesautem stellam gavisi sunt gaudio magno valde.10 Al vedere la stella, essi provarono una grandissima gioia.
11 Et intrantes domum videruntpuerum cum Maria matre eius, et procidentes adoraverunt eum; et apertisthesauris suis, obtulerunt ei munera, aurum et tus et myrrham.11 Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra.
12 Et responsoaccepto in somnis, ne redirent ad Herodem, per aliam viam reversi sunt inregionem suam.
12 Avvertiti poi in sogno di non tornare da Erode, per un'altra strada fecero ritorno al loro paese.

13 Qui cum recessissent, ecce angelus Domini apparet in somnis Ioseph dicens:“ Surge et accipe puerum et matrem eius et fuge in Aegyptum et esto ibi, usquedum dicam tibi; futurum est enim ut Herodes quaerat puerum ad perdendum eum ”.
13 Essi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: "Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo".

14 Qui consurgens accepit puerum et matrem eius nocte et recessit in Aegyptum14 Giuseppe, destatosi, prese con sé il bambino e sua madre nella notte e fuggì in Egitto,
15 et erat ibi usque ad obitum Herodis, ut adimpleretur, quod dictum est a Dominoper prophetam dicentem:
“ Ex Aegypto vocavi filium meum ”.
15 dove rimase fino alla morte di Erode, perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta:

'Dall'Egitto ho chiamato il mio figlio.'

16 Tunc Herodes videns quoniam illusus esset a Magis, iratus est valde etmittens occidit omnes pueros, qui erant in Bethlehem et in omnibus finibus eius,a bimatu et infra, secundum tempus, quod exquisierat a Magis.16 Erode, accortosi che i Magi si erano presi gioco di lui, s'infuriò e mandò ad uccidere tutti i bambini di Betlemme e del suo territorio dai due anni in giù, corrispondenti al tempo su cui era stato informato dai Magi.
17 Tunc adimpletumest, quod dictum est per Ieremiam prophetam dicentem:
17 Allora si adempì quel che era stato detto per mezzo del profeta Geremia:

18 “ Vox in Rama audita est,
ploratus et ululatus multus:
Rachel plorans filios suos,
et noluit consolari, quia non sunt ”.
18 'Un grido è stato udito in Rama,
un pianto e un lamento grande;
Rachele piange i suoi figli
e non vuole essere consolata, perché non sono più.'

19 Defuncto autem Herode, ecce apparet angelus Domini in somnis Ioseph inAegypto19 Morto Erode, un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe in Egitto
20 dicens: “ Surge et accipe puerum et matrem eius et vade in terramIsrael; defuncti sunt enim, qui quaerebant animam pueri ”.20 e gli disse: "Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e va' nel paese d'Israele; perché sono morti coloro che insidiavano la vita del bambino".
21 Qui surgensaccepit puerum et matrem eius et venit in terram Israel.
21 Egli, alzatosi, prese con sé il bambino e sua madre, ed entrò nel paese d'Israele.
22 Audiens autem quia Archelaus regnaret in Iudaea pro Herode patre suo, timuitilluc ire; et admonitus in somnis, secessit in partes Galilaeae22 Avendo però saputo che era re della Giudea Archelào al posto di suo padre Erode, ebbe paura di andarvi. Avvertito poi in sogno, si ritirò nelle regioni della Galilea
23 et venienshabitavit in civitate, quae vocatur Nazareth, ut adimpleretur, quod dictum estper Prophetas: “ Nazaraeus vocabitur ”.
23 e, appena giunto, andò ad abitare in una città chiamata Nàzaret, perché si adempisse ciò che era stato detto dai profeti: "Sarà chiamato Nazareno".