Scrutatio

Thursday, 18 April 2024 - San Galdino ( Letture di oggi)

Salmi 95


font
NOVA VULGATABIBBIA
1 Venite, exsultemus Domino;
iubilemus Deo salutari nostro.
1 Venite, applaudiamo al Signore,
acclamiamo alla roccia della nostra salvezza.
2 Praeoccupemus faciem eius in confessione
et in psalmis iubilemus ei.
2 Accostiamoci a lui per rendergli grazie,
a lui acclamiamo con canti di gioia.

3 Quoniam Deus magnus Dominus,
et rex magnus super omnes deos.
3 Poiché grande Dio è il Signore,
grande re sopra tutti gli dèi.
4 Quia in manu eius sunt profunda terrae,
et altitudines montium ipsius sunt.
4 Nella sua mano sono gli abissi della terra,
sono sue le vette dei monti.
5 Quoniam ipsius est mare, et ipse fecit illud,
et siccam manus eius formaverunt.
5 Suo è il mare, egli l'ha fatto,
le sue mani hanno plasmato la terra.

6 Venite, adoremus et procidamus
et genua flectamus ante Dominum, qui fecit nos,
6 Venite, prostràti adoriamo,
in ginocchio davanti al Signore che ci ha creati.
7 quia ipse est Deus noster,
et nos populus pascuae eius et oves manus eius.
7 Egli è il nostro Dio,
e noi il popolo del suo pascolo,
il gregge che egli conduce.

8 Utinam hodie vocem eius audiatis:
“ Nolite obdurare corda vestra,
8 Ascoltate oggi la sua voce:
"Non indurite il cuore,
come a Meriba, come nel giorno di Massa nel deserto,
9 sicut in Meriba, secundum diem Massa in deserto,
ubi tentaverunt me patres vestri:
probaverunt me, etsi viderunt opera mea.
9 dove mi tentarono i vostri padri:
mi misero alla prova
pur avendo visto le mie opere.

10 Quadraginta annis taeduit me generationis illius
et dixi: Populus errantium corde sunt isti.
10 Per quarant'anni mi disgustai di quella generazione
e dissi: Sono un popolo dal cuore traviato,
non conoscono le mie vie;
11 Et ipsi non cognoverunt vias meas;
ideo iuravi in ira mea:
Non introibunt in requiem meam ”.
11 perciò ho giurato nel mio sdegno:
Non entreranno nel luogo del mio riposo".