Scrutatio

Friday, 23 February 2024 - San Policarpo ( Letture di oggi)

Psalmi 71


font
NOVA VULGATABIBBIA
1 In te, Domine, speravi,
non confundar in aeternum.
1 In te mi rifugio, Signore,
ch'io non resti confuso in eterno.
2 In iustitia tua libera me et eripe me;
inclina ad me aurem tuam et salva me.
2 Liberami, difendimi per la tua giustizia,
porgimi ascolto e salvami.

3 Esto mihi in rupem praesidii
et in domum munitam, ut salvum me facias,
quoniam fortitudo mea et refugium meum es tu.
3 Sii per me rupe di difesa,
baluardo inaccessibile,
poiché tu sei mio rifugio e mia fortezza.
4 Deus meus, eripe me de manu peccatoris
et de manu contra legem agentis et iniqui.
4 Mio Dio, salvami dalle mani dell'empio,
dalle mani dell'iniquo e dell'oppressore.

5 Quoniam tu es exspectatio mea, Domine;
Domine, spes mea a iuventute mea.
5 Sei tu, Signore, la mia speranza,
la mia fiducia fin dalla mia giovinezza.
6 Super te innixus sum ex utero,
de ventre matris meae tu es susceptor meus;
in te laus mea semper.
6 Su di te mi appoggiai fin dal grembo materno,
dal seno di mia madre tu sei il mio sostegno;
a te la mia lode senza fine.
7 Tamquam prodigium factus sum multis,
et tu adiutor fortis. -
7 Sono parso a molti quasi un prodigio:
eri tu il mio rifugio sicuro.

8 Repleatur os meum laude tua,
tota die magnitudine tua.
8 Della tua lode è piena la mia bocca,
della tua gloria, tutto il giorno.
9 Ne proicias me in tempore senectutis;
cum defecerit virtus mea, ne derelinquas me.
9 Non mi respingere nel tempo della vecchiaia,
non abbandonarmi quando declinano le mie forze.

10 Quia dixerunt inimici mei mihi,
et, qui observabant animam meam,
consilium fecerunt in unum
10 Contro di me parlano i miei nemici,
coloro che mi spiano congiurano insieme:
11 dicentes: “ Deus dereliquit eum!
Persequimini et comprehendite
eum,
quia non est qui eripiat ”.
11 "Dio lo ha abbandonato,
inseguitelo, prendetelo,
perché non ha chi lo liberi".

12 Deus, ne elongeris a me;
Deus meus, in auxilium meum festina.
12 O Dio, non stare lontano:
Dio mio, vieni presto ad aiutarmi.
13 Confundantur et deficiant adversantes animae meae;
operiantur confusione et pudore, qui quaerunt mala mihi.
13 Siano confusi e annientati quanti mi accusano,
siano coperti d'infamia e di vergogna
quanti cercano la mia sventura.

14 Ego autem semper sperabo
et adiciam super omnem laudem tuam.
14 Io, invece, non cesso di sperare,
moltiplicherò le tue lodi.
15 Os meum annuntiabit iustitiam tuam,
tota die salutare tuum:
quae dinumerare nescivi.
15 La mia bocca annunzierà la tua giustizia,
proclamerà sempre la tua salvezza,
che non so misurare.
16 Veniam ad potentias Domini;
Domine, memorabor iustitiae tuae solius.
16 Dirò le meraviglie del Signore,
ricorderò che tu solo sei giusto.
17 Deus, docuisti me a iuventute mea;
et usque nunc annuntiabo mirabilia tua.
17 Tu mi hai istruito, o Dio, fin dalla giovinezza
e ancora oggi proclamo i tuoi prodigi.
18 Et usque in senectam et senium,
Deus, ne derelinquas me,
donec annuntiem brachium tuum
generationi omni, quae ventura est.
Potentia tua
18 E ora, nella vecchiaia e nella canizie,
Dio, non abbandonarmi,
finché io annunzi la tua potenza,
a tutte le generazioni le tue meraviglie.

19 et iustitia tua, Deus,
usque in altissima, qui fecisti magnalia:
Deus, quis similis tibi?
19 La tua giustizia, Dio, è alta come il cielo,
tu hai fatto cose grandi:
chi è come te, o Dio?
20 Quantas ostendisti mihi tribulationes multas et malas;
iterum vivificasti me
et de abyssis terrae iterum reduxisti me.
20 Mi hai fatto provare molte angosce e sventure:
mi darai ancora vita,
mi farai risalire dagli abissi della terra,
21 Multiplicabis magnitudinem meam et conversus consolaberis me.
21 accrescerai la mia grandezza
e tornerai a consolarmi.

22 Nam et ego confitebor tibi
in psalterio veritatem tuam, Deus meus;
psallam tibi in cithara, Sanctus Israel.
22 Allora ti renderò grazie sull'arpa,
per la tua fedeltà, o mio Dio;
ti canterò sulla cetra, o santo d'Israele.
23 Exsultabunt labia mea, cum cantavero tibi,
et anima mea, quam redemisti;
23 Cantando le tue lodi, esulteranno le mie labbra
e la mia vita, che tu hai riscattato.
24 sed et lingua mea tota die meditabitur iustitiam tuam,
cum confusi et reveriti fuerint, qui quaerunt mala mihi.
24 Anche la mia lingua tutto il giorno
proclamerà la tua giustizia,
quando saranno confusi e umiliati
quelli che cercano la mia rovina.