Scrutatio

Sunday, 21 July 2024 - San Lorenzo da Brindisi ( Letture di oggi)

Levitico 1


font

1Chiamd (Iddio) Moisè, e parlò a lui il Signore dello tabernacolo della testimonianza, e disse:2Parla alli figliuoli d'Israel, e di'a loro: chi di voi offerirà sacrificio a Dio, cioè di pecore e di buoi, offerendo la oblazione;3e se lo sacrificio sarà sua oblazione, e sia maschio della greggia senza macula, offeralo alla porta di questo tabernacolo della testimonianza, a pacificar Iddio verso lui.4Egli porrà la mano sopra lo capo di questo sacrificio, e sarà accettabile a Dio, e sarà utile alla sua purgazione.5E (costui che offerirà questo sacrificio, e) offerrà il vitello a Dio, e lo sangue darà ai figliuoli d'Aaron sacerdote; e loro (l'offeriranno e) lo spargeranno intorno all'altare che è dinanzi alla porta del tabernacolo.6E levata la pelle della bestia, tutti li membri tagliati gli strignano insieme.7E piglieranno le legne, e il fuoco accende ranno sopra l'altare.8Li membri tagliati e accozzi insieme, il capo (e il polmone), e tutte le cose che si accostan (al cuore e) al fegato,9e le budella ei piedi lavati coll'acqua, lo sacerdote arderà sopra questo luogo dell' altare in sacrificio; e sarà grande odore a Dio.10E se lo sacrificio sarà di pecore, ovvero di capre, faccia che sia [maschio] d'uno anno; e senza macula Offeralo.11E sacrificherallo a lato dell' altare, che ra guarda ad acquilone, per sacrificio a Dio; lo sangue di questa bestia li figliuoli d'Aaron lo verseranno sopra l'altare per lo circuito.12E divideranno lo capo e le membra e ciò che istà presso allo fegato, e sì lo porranno sopra le legne dove si dee mettere lo fuoco.13E le budella e li piedi laveranno coll'acqua; e offerto ogni cosa, lo sacerdote l'arderà in sacrificio sopra l'altare; e sarà a Dio soave odore.14E se di uccelli sarà la oblazione del sacrificio al Signore, cioè di tortore o di pippioni,15lo prete lo offerrà all'altare; e torto il capo al collo, rompalo in una parte, sicchè lo sangue n'esca, e pongalo sopra lo circuito dell' altare.16La vescica della gola e le penne sì le getti presso all'altare, che risponde verso ad oriente, colà dove la cenere suole gettare.17Le ale loro sì le rompa, e non le sechi ovver tagli con coltello. E arderalle sopra l'altare, posto il fuoco sotto le legna. Sacrificio è, e oblazione sarà a Dio di soave odore.