1"Ora, figlio dell'uomo, profetizza ai monti d'Israele e di': Monti d'Israele, udite la parola del Signore.
2Così dice il Signore Dio: Poiché il nemico ha detto di voi: Ah! Ah! I colli eterni son diventati il nostro possesso,
3ebbene, profetizza e annunzia: Dice il Signore Dio: Poiché siete stati devastati e perseguitati dai vicini per renderci possesso delle altre nazioni e poiché siete stati fatti oggetto di maldicenza e d'insulto della gente,
4ebbene, monti d'Israele, udite la parola del Signore Dio: Dice il Signore Dio ai monti, alle colline, alle pendici e alle valli, alle rovine desolate e alle città deserte che furono preda e scherno dei popoli vicini:
5ebbene, così dice il Signore Dio: Sì, con gelosia ardente io parlo contro gli altri popoli e contro tutto Edom, che con la gioia del cuore, con il disprezzo dell'anima, hanno fatto del mio paese il loro possesso per saccheggiarlo.
6Per questo profetizza al paese d'Israele e annunzia ai monti, alle colline, alle pendici e alle valli: Dice il Signore Dio: Ecco, io parlo con gelosia e con furore: Poiché voi avete portato l'obbrobrio delle genti,
7ebbene, dice il Signore Dio, io alzo la mano e giuro: anche le genti che vi stanno d'intorno subiranno il loro vituperio.
8E voi, monti d'Israele, mettete rami e producete frutti per il mio popolo d'Israele perché sta per tornare.
9Ecco infatti a voi, a voi io mi volgo; sarete ancora lavorati e sarete seminati.
10Moltiplicherò sopra di voi gli uomini, tutta la gente d'Israele, e le città saranno ripopolate e le rovine ricostruite.
11Moltiplicherò su di voi gli uomini e gli armenti e cresceranno e saranno fecondi: farò sì che siate popolati come prima e vi elargirò i miei benefici più che per il passato e saprete che io sono il Signore.
12Ricondurrò su di voi degli uomini, il mio popolo Israele: essi vi possederanno e sarete la loro eredità e non li priverete più dei loro figli.
13Così parla il Signore Dio: Poiché si va dicendo di te: Tu divori gli uomini, tu hai privato di figli il tuo popolo,
14ebbene, tu non divorerai più gli uomini, non priverai più di figli la nazione. Oracolo del Signore Dio.
15Non ti farò più sentire gli insulti delle nazioni e non ti farò più subire lo scherno dei popoli; non priverai più di figli la tua gente". Parola del Signore Dio.
16Mi fu rivolta questa parola del Signore:
17"Figlio dell'uomo, la casa d'Israele, quando abitava il suo paese, lo rese impuro con la sua condotta e le sue azioni. Come l'impurità di una donna nel suo tempo è stata la loro condotta davanti a me.
18Perciò ho riversato su di loro la mia ira per il sangue che avevano sparso nel paese e per gli idoli con i quali l'avevano contaminato.
19Li ho dispersi fra le genti e sono stati dispersi in altri territori: li ho giudicati secondo la loro condotta e le loro azioni.
20Giunsero fra le nazioni dove erano spinti e disonorarono il mio nome santo, perché di loro si diceva: Costoro sono il popolo del Signore e tuttavia sono stati scacciati dal suo paese.
21Ma io ho avuto riguardo del mio nome santo, che gli Israeliti avevano disonorato fra le genti presso le quali sono andati.
22Annunzia alla casa d'Israele: Così dice il Signore Dio: Io agisco non per riguardo a voi, gente d'Israele, ma per amore del mio nome santo, che voi avete disonorato fra le genti presso le quali siete andati.
23Santificherò il mio nome grande, disonorato fra le genti, profanato da voi in mezzo a loro. Allora le genti sapranno che io sono il Signore - parola del Signore Dio - quando mostrerò la mia santità in voi davanti ai loro occhi.
24Vi prenderò dalle genti, vi radunerò da ogni terra e vi condurrò sul vostro suolo.
25Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati; io vi purificherò da tutte le vostre sozzure e da tutti i vostri idoli;
26vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne.
27Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo i miei statuti e vi farò osservare e mettere in pratica le mie leggi.
28Abiterete nella terra che io diedi ai vostri padri; voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio.
29Vi libererò da tutte le vostre impurità: chiamerò il grano e lo moltiplicherò e non vi manderò più la carestia.
30Moltiplicherò i frutti degli alberi e il prodotto dei campi, perché non soffriate più la vergogna della fame fra le genti.
31Vi ricorderete della vostra cattiva condotta e delle vostre azioni che non erano buone e proverete disgusto di voi stessi per le vostre iniquità e le vostre nefandezze.
32Non per riguardo a voi, io agisco - dice il Signore Dio - sappiatelo bene. Vergognatevi e arrossite della vostra condotta, o Israeliti".
33Così dice il Signore Dio: "Quando vi avrò purificati da tutte le vostre iniquità, vi farò riabitare le vostre città e le vostre rovine saranno ricostruite.
34Quella terra desolata, che agli occhi di ogni viandante appariva un deserto, sarà ricoltivata
35e si dirà: La terra, che era desolata, è diventata ora come il giardino dell'Eden, le città rovinate, desolate e sconvolte, ora sono fortificate e abitate.
36I popoli che saranno rimasti attorno a voi sapranno che io, il Signore, ho ricostruito ciò che era distrutto e ricoltivato la terra che era un deserto. Io, il Signore, l'ho detto e lo farò".
37Dice il Signore Dio: "Permetterò ancora che la gente d'Israele mi preghi di intervenire in suo favore. Io moltiplicherò gli uomini come greggi,
38come greggi consacrati, come un gregge di Gerusalemme nelle sue solennità. Allora le città rovinate saran ripiene di greggi di uomini e sapranno che io sono il Signore".


Note:

Ez 36,1-38:Questo oracolo annunzia la rivincita delle montagne di Israele su quelle di Edom, tema del precedente oracolo. Dovrebbe essere stato pronunziato poco dopo il 587, al tempo delle incursioni in Palestina dei popoli vicini (cf. v 6).

Ez 36,8:Questa fede in un ritorno vicino è sorprendente, in un'epoca di confusione e scoraggiamento (cf. 37; Is 40-55).

Ez 36,13:L'espressione si può spiegare sia con la naturale povertà della terra palestinese, che sarà cambiata (v 30) in una meravigliosa fecondità, sia con la pratica dei sacrifici di bambini (Lv 18,21+). Il profeta può intendere simultaneamente le due applicazioni.

Ez 36,14:non priverai più di figli la nazione: lo' teshakkeli di mss e versioni il TM ha: «(e la nazione) tu non farai più vacillare», lo' tekashshelu Si fa la stessa correzione, per congettura, nel v seguente.

Ez 36,20:Giunsero: BJ omette.

Ez 36,27:Lo Spirito (soffio) di Dio che crea e dà la vita agli esseri (Gen 1,2; Gen 2,7+; Gen 6,17+), si impadronisce degli uomini per dotarli di un potere sovrumano (Gen 41,38; Es 31,3; 1Sam 16,13), specialmente dei profeti (Gdc 3,10+). I tempi messianici saranno caratterizzati da una effusione straordinaria dello Spirito (Zc 4,6; Zc 6,8), che raggiungerà tutti gli uomini per comunicare loro speciali carismi (Nm 11,29; Gl 3,1-2; At 2,16-21+). Ma, più misteriosamente, lo Spirito sarà per ognuno principio d'un rinnovamento interiore che lo renderà capace di osservare fedelmente la legge di Dio (Ez 11,19; Ez 36,26-27; Ez 37,14; Sal 51,12s; Is 32,15-19 , Zc 12,10); sarà, cioè, il principio della nuova alleanza (Ger 31,31+ ; cf. 2Cor 3,6+); come acqua viva, farà germogliare frutti di giustizia e di santità (Is 44,3; Gv 4,1+), che garantiranno agli uomini il favore e la protezione di Dio (Ez 39,24; Ez 39,29). Questa effusione dello Spirito si verificherà attraverso la mediazione del Messia, che ne sarà il primo beneficiario in vista di portare a compimento la sua opera di salvezza (Is 11,1-3; Is 42,1; Is 61,1 ; cf. Mt 3,16+).

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online