Sadoc


Sommo sacerdote al tempo di Davide e di Salomone; discendente di Eleazaro (1Par. 5, 34), primo successore di Aronne nel pontificato (Num. 20, 28). Probabilmente Saul, indisposto nei riguardi di Achimelec (1Sam 22, 14 s.), padre di Abiatar a cui era passata la dignità pontificale (1Sam 22, 20; 30, 7; 2Sam 8, 17; 1Par. 18, 16; 24, 6), nominò sommo sacerdote S. o il padre di questi, Achitob (2Sam 8, 17; 1Par. 18, 16). Davide lasciò che tanto Abiatar quanto S. esercitassero l'alta funzione, con compiti forse alquanto distinti (cf. 1Par. 15, 11; 16, 39 s.). Almeno per i primi anni del regno non appare nessun antagonismo fra di loro; tutti e due assistono il re durante la rivolta di Absalon (2Sam 15, 24-29; 17, 15-22; 19, 12). Abiatar si schierò in favore di Adonia e S. per Salomone (1Reg. 1, 7 s.). Il tentato colpo di stato di Adonia portò alla repentina elevazione di Salomone sul trono; egli fu consacrato da S. (1Reg. 1, 39). Morto Davide, il nuovo re depose Abiatar, riportando così il sacerdozio al suo unico ramo legittimo (ivi, 2, 35). Il cambiamento è ricordato spesso nell'uso di parlare dei sommi sacerdoti come discendenti di S. (cf. 2Par. 31, 10; Ez. 40, 46 ecc.).
[A. P.]


Autore: Sac. Angelo Penna
Fonte: Dizionario Biblico diretto da Francesco Spadafora
Visite: 140