Rebecca


Figlia di Batuel e nipote di Nahor fratello di Abramo (Gen. 22, 23). Sposa d'Isacco (Gen. 24, 10-67): proprio in risposta alla preghiera del fido servo di Abramo Eliezer, arrivato a Harran col compito di addurre per Isacco una giovane sposa dello stesso casato, R., uscita ad attingere l'acqua, gli offrì cortesemente da bere, dissetando i cammelli ed invitandolo a casa.
Essa aderì volentieri alla richiesta di Eliezer di partire verso Canaan, per sposare Isacco (v.). Dopo venti anni di sterilità, partorì due gemelli: Esaù e Giacobbe (Gen. 25, 19.26; cf. Rom. 9, 10). R. suggerì e riuscì ad ottenere al prediletto Giacobbe la benedizione d'Isacco; e, per sottrarlo alla vendetta d'Esaù, lo mandò a Harran dai suoi, anche perché sposasse colà (Gen. 27). Verosimilmente però (Gen. 3-5, 2.7) non ne vide il ritorno; fu deposta dopo morta, nel sepolcro di famiglia, ad Hebron, nella grotta di Macpelah (Gen. 49, 31).
[F. S.]

BIBL. A. VACCARI, La S. Bibbia, I, Firenze 1943, pp. 106-21: J. CHAINE, Le livre de la Genése, Parigi 1948, pp. 276. 284 ss. 302.


Autore: Mons. Francesco Spadafora
Fonte: Dizionario Biblico diretto da Francesco Spadafora
Visite: 144