Prigionia (Lettera della)


Sono le quattro, scritte da s. Paolo alle cristianità di Efeso e Colossi (Asia Minore), di Filippi (Macedonia) e a Filemone (fedele di Colossi; V. alle singole voci), durante la sua biennale detenzione a Roma (61-63 d. C.), Esse presentano grande affinità di lingua, di stile o di dottrina; sono pertanto cronologicamente inseparabili e formano un gruppo a sé, come le grandi epistole missionarie (Rom., I-II Cor., Gal.) e quelle pastorali (I-II Tim., Tit.). L'autenticità di queste lettere, negata in passato da alcuni acattolici (specialmente per Eph. e Col.), è oggi quasi universalmente riconosciuta. I critici hanno discusso a lungo per assegnarle ad una supposta e prolungata prigionia di Paolo ad Efeso intorno al 55, della quale però gli Atti tacciono affatto; o alla prigionia di Cesarea (a. 58-60). Ma quest'ultima ipotesi, oltre al resto, non si concilia con la relativa libertà di Paolo supposta in queste lettere (Phil. 1, 13; 4, 22) e soprattutto con la speranza (anzi quasi certezza), più volte espressa, della prossima liberazione (Phil. 1, 25 s.; 2, 23 s.; Philem. 22). L'unanime tradizione storica e manoscritta, e l'esame interno delle stesse lettere (divulgazione della fede «in tutto il pretorio», saluti da parte dei cristiani «della casa di Cesare»; Phil. 1, 13; 4, 22), favoriscono la tesi della prigionia romana.
I punti dottrinali su cui specialmente insistono le lettere della p. sono connessi con le necessità spirituali dei destinatari e con l'organizzazione della Chiesa. Contro certe dottrine sincretistiche esageranti il culto degli angeli ed altre pratiche giudaiche, Paolo insiste sulla dignità trascendente del Cristo unico mediatore, sulla Chiesa, corpo mistico di cui Cristo è il capo, sul "mistero" della Redenzione (ora finalmente rivelato).
[L. V.]

BIBL. - F. PRAT, La théologie de St. Paul, I. 18a ed., Parigi 1930. pp. 323-86; J. B. COLON, in DThC, XI, coll. 2450-68; ST. LYONNET, Épitres de la captivité, in Biblica, 32 (l951) 569-86: sui più recenti commenti; J. HUBY, Epistole della prigionia, trad. it., Roma 1959 (Ed. Studium).


Autore: Padre Luigi Vagaggini
Fonte: Dizionario Biblico diretto da Francesco Spadafora
Visite: 134