Parasceve


Giorno di preparazione al sabato (dal gr. *** "preparazione", trascritto dalla Volgata senza essere tradotto). Secondo Ex. 16, 5 in esso bisognava preparare quanto occorreva per il sabato, raccogliendo doppia razione di manna (16, 22). Eguale significato nei Vangeli. Giuseppe d'Arimatea richiede a Pilato il corpo di Cristo Crocifisso a p. ossia prosabato (***) giorno che precede il sabato (Mc. 15, 42; cf. Iudt. 8, 6; F. Giuseppe, Ant. XVI, 6, 2).
Lc. 23, 54 dice «era il giorno di p. ed il sabato s'iniziava») (per gli Ebrei il tramonto era l'inizio del nuovo giorno). Mt. 27, 62 «nel giorno dopo la P. (al sabato) si radunarono i capi dei sacerdoti ed i Farisei da Pilato».
In Io. 19, 14 «era la p. della Pasqua», la vigilia della solennità pasquale che in quell'anno era un sabato (19, 31; 19, 42).
[A. R.]


Autore: Sac. Armando Rolla
Fonte: Dizionario Biblico diretto da Francesco Spadafora
Visite: 114