Atarassia


203

Dal greco, " senza turbamento ", imperturbabilità. Stato dello spirito che ha raggiunto la pace e l'imperturbabilità delle facoltà umane. Fu l'ideale di scuole filosofiche come quella di Epicuro (ca. 341-270 a.C.) e di correnti ascetiche, principalmente orientali, come introduzione alla contemplazione.



Autore: Aquilino de Pedro
Fonte: Dizionario di termini religiosi e affini