Assistente ecclesiastico


246

Sacerdote designato dall'autorità ecclesiastica per rappresentarla nelle associazioni cattoliche e per promuovervi la formazione religiosa dei membri (Azione Cattolica, ecc.). Il fine di queste designazioni sta nel lasciare la responsabilità di direzione ai laici, assicurando al tempo stesso la necessaria base dottrinale al gruppo. Per questo l'assistente è sempre un presbitero.



Autore: Aquilino de Pedro
Fonte: Dizionario di termini religiosi e affini