Adorazione


249

Atto cultuale di riverenza per mezzo del quale si riconosce Dio come essere supremo. I santi si venerano, non si adorano. Nel dire che adoriamo la croce di Cristo, non intendiamo un'adorazione in senso assoluto, ma in senso relativo; quell'adorazione, cioè, non si rivolge alla croce, ma a Cristo, Dio-uomo crocifisso.



Autore: Aquilino de Pedro
Fonte: Dizionario di termini religiosi e affini