Serapione di Thmuis


124

Vita: Fu superiore di una colonia di monaci e, successivamente, vescovo di Thmuis nel basso Egitto. Confidente di Antonio l'Eremita, mantenne anche relazioni amichevoli con Atanasio, il quale, nel 356, lo inviò alla corte di Costanzo per controbattere la fazione ariana. Ciò nonostante, proprio quest'imperatore lo allontanerà dalla sede. Morì dopo il 362.

Opere: Fu autore di un trattato Contro i manichei, di un Eucologio o sacramentario e di diverse lettere. Vedi Antonio; Ario; Atanasio.



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)