Prudenzio


36

Vita: Aurelio Prudenzio Clemente nacque nel 348 a Saragozza o, meno probabilmente, a Calahorra. Esercitò l'avvocatura e si trasferì successivamente nell'amministrazione pubblica, da dove passò alla corte. Sperimentò allora una crisi di coscienza che lo condusse a ritirarsi e a consacrare la sua vita alla lode di Dio attraverso la poesia. Fra il 401 e il 403 si recò a Roma continuando la polemica anti-pagana. Non sappiamo più nulla di lui dopo il 405.

Opere: Fu autore del Cathemerinon, dell'Apoteosi, della Hamartigenia, della Psychomachia, di due libri Contro Simmaco, del Peristephanon e del Dittochaeon, tutti composti in versi.

Teologia: Sul piano escatologico, Prudenzio credeva nell'inferno ma si riferì ugualmente al fuoco purificatore o Purgatorio per il quale sperava di passare per ottenere la salvezza eterna. Scrivendo in poesia, sviluppò magistralmente l'esposizione della dottrina della Trinità e difese la fede cristiana di fronte ai pagani, agli eretici e ai giudei, sviluppando, come ha recentemente studiato C. Vidal Manzanares, una teologia della storia. Sono anche interessanti i suoi apporti nel campo della liturgia così come i dati che ci ha fornito in relazione alla storia di alcuni martiri, in buon numero spagnoli.



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online