Pettorio


45

Nome che si riferisce ad un epitaffio cristiano rinvenuto in sette frammenti in un antico cimitero cristiano vicino ad Autun (Francia) nel 1830. J. P. Pitra  come del resto G. B. De Rossi  lo datò agli inizi del II secolo, mentre F. Le Blant e J. Wilpert lo hanno situato alla fine del III secolo. Quasten ha posto la data della sua redazione fra il 350 e il 400 in base alla forma e allo stile delle lettere, sebbene riconosca che la fraseologia è simile a quella dell'epitaffio di Abercio. Il poema che compare in questo epitaffio  tre distici e cinque esametri  è nella sua prima parte di carattere dottrinale e chiama il battesimo " fonte immortale di acque divine " mentre attesta il costume primitivo di ricevere la comunione nelle mani. Nella seconda parte Pettorio chiede per sua madre ed impetra per i suoi familiari una preghiera " nella pace del Pesce ", simbolo del Cristo. Vedi Abercio.




Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online