Pacomio


154

Vita: Nato in una famiglia di pagani, si convertì al cristianesimo a vent'anni frequentando la scuola ascetica di Palemone. Intorno al 320 iniziò il suo primo cenobio, a Tabennisi, vicino Dendera, nella Tebaide. Con esso poneva le basi del monachesimo cenobitico tutt'ora esistente. Morì nel 346.

Opere: La regola di Pacomio ci è giunta in modo frammentario  salvo la traduzione latina di Girolamo che ebbe molta influenza in occidente  e in due versioni. A parte questo, fu autore di alcune esortazioni ai monaci e di undici lettere agli abati e ai fratelli dei monasteri. Stranamente, due di esse sono state scritte in codice così da non poter essere decifrate.



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)