Metodio


144

Vita: Non sappiamo quasi nulla della sua vita, giacché Eusebio non ne fa mensione nella sua HE. F. Diekamp ha ritenuto che fu probabilmente vescovo di Filippi, benché sia vissuto per una buona parte della sua vita a Licia. Morì martire nel 311 a Calcide di Eubea.

Opere: È autore di un Dialogo sulla verginità anche conosciuto come Il Banchetto; un trattato Sul libero arbitrio; un trattato dal titolo: Aglaofone, o Sulla risurrezione; una serie di libri Contro Porfirio e alcune opere esegetiche. Tuttavia, la maggior parte delle opere che gli è sopravvisuta si trova in uno stato frammentario.

Teologia: Metodio ebbe una singolare rilevenza nell'opporsi alle tesi origeniste sulla preesistenza dell'anima così come sul concetto spiritualista della risurrezione del corpo. Vedi Origene.



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)