Diadoco di Fotice


47

Si tratta di uno dei più grandi asceti del V secolo. Di lui possediamo appena i dati inerenti alla vita. Fu avversario dei monofisiti all'epoca di Calcedonia (451). Firmò, insieme ad altri, una lettera diretta all'imperatore Leone dai vescovi dell'Epiro dopo l'assassinio del vescovo Proterio di Alessandria per mano dei monofisiti nel 457. Morì verso il 468.

Opere: La sua opera più importante è quella intitolata Cento tesi sulla perfezione spirituale. Fu anche autore di un'omelia sull'Ascensione, di un dialogo conosciuto con il titolo di La visione e di una Catechesi.

Teologia: Difese la doppia natura in Cristo di fronte ai monofisiti.



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online