Credo degli apostoli


48

È anche conosciuto come Simbolo degli apostoli; la sua forma attuale è costituita di dodici articoli, probabilmente redatti prima del VI secolo. Il nome, senza dubbio, era già diffuso nel IV secolo. Di fatto, Rufino compose un commento Sul simbolo degli apostoli. Il suo contenuto iniziale probabilmente è da collegarsi all'epoca apostolica sebbene con aggiunte posteriori. Originariamente sembra essere stato una formula essenziale- ma non esclusiva- trinitaria alla quale si andarono aggiungendo elementi cristologici. Verso il 150 Giustino (Apol., I, 61) sembra essere a conoscenza di un credo in nuce simile e anche la Tradizione apostolica di Ippolito contiene un credo di nove articoli dello stesso tenore di quelli già conosciuti da Tertulliano alla fine del II secolo. Il Credo romano del V secolo differiva ancora dalla formulazione definitiva raggiunta per la prima volta in Cesareo di Arles durante il VI secolo.



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online