Basilio di Seleucia


221

Vita: Dall'anno 440 fu vescovo di Seleucia in Isauria. Nel 448 votò contro il monofisismo nel concilio di Costantinopoli. Nel 449, durante il " latrocinio di Efeso ", fu favorevole a Eutiche e a Calcedonia si oppose alla sua condanna e a quella di Dioscoro firmando il Tomo di papa Leone Magno. Nel 458 firmò, insieme ad altri vescovi di Isauria, una lettera diretta a Leone I sollecitando la destituzione del patriarca monofisita di Alessandria, Timoteo Eluro. Morì nell'anno 469.

Opere: Ci sono giunti trentanove sermoni- oltre ad altri due erroneamente attribuiti a lui- e due libri Sulla vita e i miracoli di santa Tecla.



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)