Atenagora di Atene


87

Fu uno degli apologisti greci. Benché fosse contemporaneo di Taziano, le notizie sulla sua vita e le identificazioni che si sono fatte con altri personaggi omonimi risultano solo congetture.

Opere: 1. Supplica per i cristiani, scritta nel 177, diretta a Marco Aurelio e a Commodo. In essa Atenagora nega le accuse di cannibalismo, ateismo e incesto dirette contro i cristiani. 2. Sulla risurrezione dei morti, destinata a provare, con argomenti razionali, la dottrina della risurrezione.

Teologia: Atenagora fu il primo a tentare una dimostrazione filosofica del monoteismo. Evitò parimenti il subordinazionismo di alcuni degli apologisti greci difendendo la divinità del Logos e la sua unità essenziale con il Padre. Nella Trinità le tre Persone manifestano " la loro potenza nell'unità e la loro distinzione nell'ordine ". Testimone importante per ciò che riguarda la dottrina dell'ispirazione della Bibbia da parte dello Spirito Santo, sostenne la tesi secondo la quale l'aborto era " un omicidio " e difese l'indissolubilità del matrimonio fino al punto da considerare le seconde nozze " un decente adulterio ".



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online