Aezio


248

Vescovo ariano di Antiochia, fondatore della setta degli anomei, la quale non solo pretendeva di conoscere Dio come egli stesso si conosce, ma anche predicava la disuguaglianza fra il Padre e il Figlio, respingendo, inoltre, la somiglianza della loro natura. Gli anomei furono combattuti da Giovanni Crisostomo. Vedi Anomei.



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)