Abercio


64

Iscrizione di. Iscrizione cristiana della fine del II secolo- in ogni caso antecedente all'anno 216- scoperta nel 1883 dall'archeologo protestante W. Ramsay, nelle vicinanze di Gerapoli, in Frigia, ora conservata nel museo del Laterano. Il testo integro contiene ventidue versi, un distico e venti esametri e ci riferisce, in forma concisa, la vita e le imprese di Abercio, vescovo di Gerapoli. Benché si sia messo in discussione il carattere cristiano del testo (secondo G. Ficker e A. Dieterich, Abercio sarebbe stato un adoratore di Cibele, mentre Harnack lo considerò un sincretista), tale carattere sembra indiscutibile. L'iscrizione è il monumento in pietra più antico che si riferisce all'eucaristia amministrata sotto le due specie (" vino delizioso ", " miscela di vino e acqua con pane ").



Autore: Cèsar Vidal Manzanares
Fonte: Dizionario di Patristica (Cèsar Vidal Manzanares)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online