Evangelizzazione


37

Il verbo evangelizzare significa nell'AT " proclamare buone notizie ", o " annunciare fatti salvifici ": per esempio, la vittoria in una battaglia, la morte di un nemico molto temibile, o la salvezza che sarà operata da Dio. Secondo il NT, evangelizzare vuol dire annunciare e portare avanti l'annuncio di Gesù sul Regno di Dio; vuol dire proclamare il kèrigma o annuncio del vangelo, cioè, la vita, morte e risurrezione di Gesù. Evangelizzare equivale a scoprire e rendere noto il progetto salvifico di Dio manifestato in Cristo. Perciò, evangelizzare è la missione centrale della Chiesa e di tutti i credenti.

Il termine evangelizzazione fu usato dai protestanti nel secolo XIX e accettato ecumenicamente verso il 1900 come sinonimo di presentazione del vangelo: all'uomo per convertirlo in figlio di Dio, e alla società per trasformarla in Regno di Dio. Nella Chiesa Cattolica, si usò il concetto di evangelizzazione prima del Concilio, in pieno fervore missionario. Il termine deriva da vangelo e fu adottato per il suo uso ecumenico (i protestanti si chiamano evangelici) e per le connotazioni negative che comporta invece il termine missioni.

Nei documenti del Concilio Vaticano II, si trova 31 volte il sostantivo evangelizzazione e 18 volte il verbo evangelizzare, specialmente nel decreto Ad Gentes. Evidentemente, è usato più spesso il termine missione. " Fine specifico di questa attività missionaria è la evangelizzazione e la fondazione della Chiesa in quei popoli e gruppi, in cui ancora non esiste" (AG 6). Ora, l'azione evangelizzatrice, nei testi conciliari, può essere intesa in due modi: come missione nel mondo, fondamentalmente, di liberazione e come missione alle persone, fondamentalmente, di conversione. La prima di queste due attività era chiamata prima del Concilio, e immediatamente dopo, pre-evangelizzazione. Questo termine è oggi in disuso: oggi, si chiama evangelizzazione tutta l'azione della Chiesa. Questa può essere una " preparazione evangelica " in base ai " germi del Verbo " (AG 11); può essere una " proposta diretta della fede ", in rapporto immediato con la " conversione " (AG 13).

Le lacune del decreto Ad Gentes sull'attività missionaria della Chiesa e quelle della Costituzione Gaudium et Spes sulla missione della Chiesa nel mondo d'oggi apparvero evidenti dopo il Concilio. In realtà, il servizio della Chiesa al mondo è un costitutivo della missione. Era necessario, dunque, unire la missione della Chiesa e il compito delle missioni al problema della stessa Chiesa nel mondo.

Il IV Sinodo dei Vescovi nel 1974 sull'evangelizzazione del mondo contemporaneo cercò di mettere la missione della Chiesa in rapporto col suo servizio temporale. Nell'Esortazione Apostolica Evangelii nuntiandi di Paolo, VI, dopo dieci anni dal Vaticano II e come sintesi del Sinodo celebrato l'anno prima, vengono descritti gli elementi fondamentali della evangelizzazione che è " primo annuncio " ai non credenti e azione pastorale con gli scristianizzati o anche coi fedeli che hanno bisogno di essere rafforzati nella fede.

L'evangelizzazione fu trattata anche nella Terza Conferenza del CELAM a Puebla (1979). Si affermò la priorità della " evangelizzazione liberatrice ", l'opzione per i poveri, la missione dei mondi culturali lontani, la difesa dei diritti umani. L'evangelizzazione fu intesa in senso ampio, come già aveva fatto l'Esortazione di Paolo VI.

Per la Spagna, va ricordato il Convegno su Evangelizzazione e l'uomo d'oggi (1985). " L'evangelizzazione, afferma una delle sue conclusioni, annuncia e realizza la buona notizia di Gesù Cristo ".

Bibl. - Aa.Vv., Evangelizzazione nel mondo d'oggi, in: " Concilium ", 4(1978). Aa.Vv., La missione negli anni 2000, Bologna, 1983. Dianich S., Chiesa in missione. Per una ecclesiologia dinamica, Milano, 1985. Lanza S., " Evangelizzazione ", in: Enciclopedia del Cristianesimo, Istituto De Agostini, Novara, 1997, pp. 290-291. Paolo VI, Esortazione Apostolica " Evangelii nuntiandi ", 8.12.1975. Valentini D., " Evangelizzazione ", in: Nuovo Dizionario di Teologia, Ed. Paoline, Cinisello B., , pp. 470-490.




Autore: C. Floristán
Fonte: Dizionario sintetico di pastorale (Casiano Floristan - Juan Josè Tamayo)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online