Emarginazione


48

Emarginazione è il contrario di integrazione. Però, fra le due situazioni, esiste un continuum più che un limite netto. Di fatto, l'emarginazione non è mai totale, perché ogni emarginato è, almeno giuridicamente, un membro della società. Potremmo definire l'emarginazione come una " scarsa partecipazione ai beni e alle risorse disponibili, come anche alle decisioni che vengono prese nella società ". Collettivi con alto rischio di emarginazione sono gli handicappati mentali, gli invalidi, gli anziani, i drogati, gli alcoolizzati, gli zingari, gli infermi mentali, gli infermi cronici, ecc. Tratti comuni ad essi sono l'incapacità di controllare gli elementi chiave della vita (come il diritto al lavoro) e l'isolamento (le loro rare organizzazioni sogliono essere del tipo di ghetto). L'emarginazione può essere la conseguenza del comportamento traviato di certi individui o collettivi, ma spesso sono i gruppi sociali che definiscono la normalità secondo cui sono esclusi tutti quelli che per le loro caratteristiche eo per il loro comportamento non si adattano alle norme e ai valori dominanti. Conseguentemente, i Servizi Sociali raggiungono uno scarso risultato se si propongono di modificare gli atteggiamenti degli emarginati senza affrontare i meccanismi marginalizzanti della società. Giovanni Paolo II ha scritto: " Sarebbe radicalmente indegno dell'uomo, e negazione della comune umanità, ammettere alla vita della società, e dunque al lavoro, solo i membri pienamente funzionali perché, così facendo, si ricadrebbe in una grave forma di discriminazione, quella dei forti e dei sani contro i deboli e i malati " (Enciclica Laborem exercens, n. 22).

Bibl. - Calvaruso C. - Abbruzzese S., Indagine sui valori in Italia, Ed. SEI, Torino, 1985. Cohen A.K., Controllo sociale e comportamento deviante, Ed. Il Mulino, Bologna, 1969. Ginatempo N., Marginalità e classi sociali, Ed. Angeli, Milano, 1983. Masini V., " Emarginazione ", in: Dizionario di Scienze dell'educazione, Elle Di Ci, LAS, SEI, Torino-Roma, 1997, pp. 371- 372. Paci M., Capitalismo e classi sociali, Ed. Il Mulino, Bologna, 1978.




Autore: L. González-Carvajal
Fonte: Dizionario sintetico di pastorale (Casiano Floristan - Juan Josè Tamayo)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online