Apprendimento


34

L'apprendimento è il procedimento con cui si modifica il comportamento di un organismo in una forma relativamente stabile ed avviene come risultato dell'esperienza.

Usando l'espressione " relativamente stabile " nella definizione che abbiamo dato, si eliminano la fatica e.i fattori motivazionali come cause possibili del cambiamento. Affermando che il cambiamento è dovuto alla " esperienza ", si escludono anche come cause i fattori maturativi. Così, i cambiamenti di comportamento dovuti alla fatica, alla maturità e ad altre varianti, non sono casi di apprendimento.

Il voler specificare quando avviene l'apprendimento porta alla distinzione tra apprendimento e attuazione: di quello, si può solo dedurre la sua presenza e natura. L'attuazione, tuttavia, è l'espressione dell'apprendimento in termini di comportamento.

Le indagini sull'apprendimento sono state influenzate, tra l'altro, dall'associazionismo inglese, secondo il quale la contiguità di due fatti era ritenuta fondamentale per acquisire o apprendere una associazione.

Oggi, gli psicologi dell'apprendimento cercano di delineare i princìpi fondamentali applicabili a tutto il comportamento appreso, mediante osservazioni e studi di risposte semplici, intermedie e complesse. Oggi, si pensa che esistono solo tre modi fondamentali per acquisire i comportamenti per l'apprendimento:

Apprendimento rispondente: chiamato anche condizionamento classico: in esso, certi stimoli neutri, associati ripetutamente a stimoli naturali significativi, finiscono per provocare risposte naturali analoghe.

Apprendimento operante: o condizionamento strumentale. La risposta e messa da un dato organismo conserva un rapporto con l'effetto prodotto da essa. In altre parole: il comportamento degli organismi è modificato dalle loro conseguenze.

Apprendimento di osservazione, o di modello. Si fonda sull'osservazione del comportamento compiuto da un altro organismo che funge da modello.

Bibl. - Aa. Vv., " Apprendimento ", in: Dizionario di Psicologia, Ed.Paoline, 1975, pp. 87-101. Bastien H., La psicologia dell'apprendimento, Brescia, 1954. Hilgard E.R. - Bower G.H., Le teorie dell'apprendimento, Ed. Angeli, Milano, 1970. Ronco A., Introduzione alla psicologia, vol. 2: Conoscenza e apprendimento, LAS, Roma, 1994.




Autore: M. N. Lamarca
Fonte: Dizionario sintetico di pastorale (Casiano Floristan - Juan Josè Tamayo)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online