Eudes Giovanni


27
I. Vita e opere. Meno geniale di Bérulle, meno lirico di J.J. Olier, E. è, senza dubbio, il più accessibile dei berulliani. Predicatore instancabile di missioni (più di cento) e di ritiri, direttore spirituale molto ascoltato, ha lasciato numerosi scritti. Il pensiero della scuola francese riaffiora in ogni sua pagina, anche nei libri più pastorali come Il buon confessore, Il predicatore apostolico e Il memoriale ecclesiastico apparsi dopo la sua morte.

L' unione con Dio attraverso " la vita di Gesù in noi " ci riporta nella grazia del battesimo di cui egli non cessa di parlare. I suoi libri principali sono: La vita e il regno di Gesù nelle anime cristiane, più volte ristampato a partire dal 1637, Il contratto dell'anima con Dio mediante il santo battesimo (1654) e Il cuore ammirabile della santissima Madre di Dio (1680).

Normanno, nato nel 1601, vive a Parigi alcuni anni; entra all'Oratorio nel 1623 ed è ordinato sacerdote nel 1625; lascia l'Oratorio nel 1643 per fondare il seminario di Caen e la Congregazione di Gesù e di Maria (Eudisti). Precedentemente, aveva fondato la Congregazione Nostra-Signora della Carità (nel 1641) per la riabilitazione delle prostitute.

Dopo aver posto le fondamenta della devozione al Cuore di Maria (1648) e al Cuore di Gesù (1672), muore nel 1680. E considerato il padre di molte Congregazioni religiose e " il padre ", il dottore e l'apostolo del culto liturgico ai Sacri-Cuori di Gesù e di Maria (Pio XI).

Oltre al seminario di Caen, egli fonderà dei seminari e dei collegi a Coutances (1650), Lisieux, Rouen (1653), Evreux (1667) e Rennes (1670).

II. La sua dottrina spirituale corrispondente alla sua esperienza personale è molto coerente e tipicamente berulliana. Per lui, " la vita cristiana è la continuazione e il compimento della vita di Gesù Cristo ". " Quando un cristiano prega, continua e compie l'orazione che Gesù Cristo ha fatto sulla terra; quando lavora, continua e compie la vita laboriosa di Gesù Cristo... ". "Noi dobbiamo continuare e compiere in noi gli stati e i misteri di Gesù e pregarlo spesso che egli li consumi e li compia in noi e in tutta la sua Chiesa, perché i misteri di Gesù non sono ancora nella loro piena perfezione e compimento. Benché essi siano perfetti e compiuti nella persona di Gesù, non sono tuttavia ancora compiuti e perfetti in noi che siamo sue membra, né nella sua Chiesa che è il suo Corpo mistico. Infatti, il Figlio di Dio vuole renderci partecipi, estendere e continuare in noi e in tutta la sua Chiesa i suoi misteri, mediante le grazie che vuole comunicarci e gli effetti che vuole operare in noi con i suoi misteri. E con questo mezzo egli vuole compierli in noi...

Così il Figlio di Dio desidera consumare e compiere in noi tutti i suoi stati e misteri. Egli vuole consumare in noi il mistero della sua Incarnazione, della sua nascita, della sua vita nascosta, formandosi in noi e nascendo nelle nostre anime, mediante i santi sacramenti del battesimo e della divina Eucaristia e facendoci vivere una vita spirituale e interiore nascosta con lui in Dio".

Lungo tutta la sua vita, E., secondo la sua espressione, " fa professione di Gesù Cristo ". Il suo cristocentrismo mistico e apostolico si esprime in meravigliose preghiere al " Cuore di Gesù e di Maria " (Ave Cor) e in " preghiere prima di mezzogiorno ", tutte centrate su Gesù, che si adora in questo o quell'atteggiamento, che si ringrazia, a cui si chiede perdono e a cui, infine, ci si dà interamente perché egli viva in noi. Molto attento alla pedagogia, un po' come Francesco di Sales prima di lui, e come Montfort dopo di lui, egli non dimentica che " la pratica delle pratiche... la devozione delle devozioni... è non essere legati ad alcuna pratica... ma darsi al Santo Spirito di Gesù ". Per lui, l'opera delle opere è la formazione di Gesù in noi (cf Gal 4,19).

Bibl. Scritti: Oeuvres complètes du vénérable Jean Eudes, a cura di Ch. Lebrun - J. Danphin, 12 voll., Vannes 1905-1911; Lectionnaire propre à la Congrégation de Jésus et Marie, Paris 1977; C. Guillon, En tout la volonté de Dieu. Saint Jean Eudes à travers ses lettres, Paris 1981; Jean Eudes. Le Baptême (Textes choisis et presentés par P. Milcent), Paris 1991; P. Milcent, Saint Jean Eudes. Introduction et choix de textes, Paris 1964; R. de Pas, Marie, icône de Jésus. Textes de saint Jean Eudes, Paris 1980. Studi: F. Antolín Rodríguez, s.v., in DES II, 974-976; Ch. Berthelot du Chesnay, s.v., in BS VI, 994-996; G. Brockhusen, s.v., in WMy 152-153; R. Deville, La scuola francese di spiritualità, Cinisello Balsamo (MI) 1990, 90-111; M. Fournier et Al. Itinéraire spirituel pour aujourd'hui avec saint Jean Eudes, Paris 1993; J. Hamon, s.v., in DIP IV, 1271-1273; P. Milcent, s.v., in DSAM VIII, 488-501; Id., Saint Jean Eudes: une conception de la vie en Jésus-Christ, numero speciale di Vie eudiste, Paris 1973; Id., Saint Jean Eudes, un artisan du renouveau chrétien au XVIIe siècle, Paris 1985. Questo lavoro di 589 pagine resterà a lungo come volume di riferimento; R. de Pas, Ma vie, c'est le Christ. Saint Jean Eudes et son message, Paris 1993.

Autore: R. Deville
Fonte: Dizionario di Mistica (L. Borriello - E. Caruana M.R. Del Genio - N. Suffi)


LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Acquista la Bibbia per la Scrutatio dalla Libreria del Santo
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online