Timor di Dio


386
Nell'AT, è quel sentimento profondo di religione e di pietà filiale che sintetizza l'atteggiamento conveniente verso Dio (Gb 28,28; Prv 1,7; 9,10; Sir 1,11?20). Non va confuso con il timore servile (dello schiavo). Cf Amore; Hesèd; Religione; Santo.

Fonte: Dizionario sintetico di Teologia (G.O Collins, E.G. Farrugia)